fbpx

Reggina, l’esordio è da favola! “Cosa è? La scoteca?” Gli amaranto strapazzano la Spal a domicilio: 1-3

Spal-Reggina

Diretta Spal-Reggina: tutti gli aggiornamenti in tempo reale con formazioni ufficiali, cronaca live e, a fine gara, commento, tabellino, pagelle e dichiarazioni dei protagonisti

“E che cosa è? La scoteca è?” Prendiamo in prestito, benevolmente, la citazione di un video diventato virale sul web. Questa sera, al Paolo Mazza di Ferrara, “la scoteca”. Deejay? La Reggina! Amaranto praticamente devastanti, micidiali, al cospetto di una Spal dormiente e confusa, che si sveglia tardi con La Mantia. Spettacolo amaranto alla prima in campionato. Ed è vero che oggi, se si considera la situazione di due mesi fa, ciò che contava era innanzitutto esserci, ma così l’esordio è da favola, da urlo.

Inzaghi già al debutto in amaranto dimostra di essere letale in trasferta. Si capisce da subito, dalla clamorosa occasione di Ricci dopo pochi secondi. Poi Liotti di testa, palo di Rivas, mezza rovesciata di Ricci e ancora colpo di testa di Rivas. Una sola squadra in campo, Spal non pervenuta. Quando attaccano, gli amaranto, sanno sempre creare pericoli, con tanti uomini ad attaccare l’area, però non la mettono dentro. Serve capitan Crisetig, a fine primo tempo, piazzando col piattone. E la gara è in discesa, nonostante il piglio diverso dei padroni di casa a inizio ripresa. Non c’è tempo, perché Cionek pesca Rivas, che va dietro la difesa, stoppa e mette in mezzo, dove c’è Jeremy Menez. Poi l’honduregno, che quando vede Spal non ci vede più, mette dentro pure su servizio di Canotto in contropiede. E’ 0-3. Ci pensa solo La Mantia ad accorciare e ad andare vicino al 2-3, ma finisce così. “E che cosa è? La scoteca è?”

Spal-Reggina 1-3, le pagelle di StrettoWeb: Crisetig “de coccio”, alla ricerca di… Rivas

Spal-Reggina, Inzaghi: “sono felice ma sullo 0-3 abbiamo mollato, non deve più succedere”

Spal-Reggina 1-3, il tabellino

Marcatori: 45’+2′ Crisetig (R), 51′ Ménez (R), 67′ Rivas (R), 79′ La Mantia (S)

SPAL (4-3-1-2): Alfonso; Dickmann, Arena, Meccariello, Celia; Maistro (70′ Rabbi), Viviani (70′ Tunjov), Zanellato; Mancosu (81′ Murgia); La Mantia, Moncini (70′ Finotto). In panchina: Thiam, Almici, Dalle Mura, Peda, Tripaldelli, Varnier, Prati, Rauti. Allenatore: Roberto Venturato.

Reggina (4-3-3): Colombi; Pierozzi (59′ Loiacono), Cionek, Gagliolo, Giraudo; Fabbian (59′ Lombardi), Crisetig, Liotti; Ricci (59′ Canotto), Ménez (65′ Gori), Rivas (81′ Cicerelli). In panchina: Aglietti, Ravaglia, Di Chiara, Dutu, Situm, Agostinelli, Santander. Allenatore: Filippo Inzaghi.

Arbitro: Daniele Perenzoni di Rovereto. Assistenti: Francesco Fiore di Barletta e Federico Fontani di Siena. IV ufficiale: Marco Emmanuele di Pisa. VAR: Federico La Penna di Roma 1. A-VAR: Alessio Tolfo di Pordenone.

Note – Ammoniti: Fabbian (R), Pierozzi (R), Viviani (S), Dickmann (S), Murgia (S). Calci d’angolo: 8-3. Recupero: 4’pt; 5′ st.

Spal-Reggina, cronaca testuale live

90’+5 – Finisce così! La Reggina ne fa tre a Ferrara ed esordisce alla grande in campionato!

92′ – Ancora La Mantia, uno dei pochi a salvarsi per la Spal: l’attaccante incoccia di testa ma sfiora il palo.

90′ – Sono 5 i minuti di recupero, ma la Reggina tiene, anche per via di un vero e proprio miracolo di Colombi, che para a pochi metri un tiro a botta sicura di La Mantia.

80′ – Quinto e ultimo cambio per Inzaghi: esce Rivas ed entra Cicerelli.

79′ – Accorcia la Spal! Pallone in mezzo, La Mantia gira col piede e la piazza all’angolino, non ci arriva Colombi

74′ – Buona occasione per la Spal, con il diagonale al volo di Tunjov che finisce fuori.

67′ – E sono tre, che bellezza! Reggina devastante in contropiede: Canotto scappa via sulla destra, piazza dall’altra parte per Rivas e l’honduregno la mette. Amaranto MICIDIALI!

64′ – Altro cambio per Inzaghi: esce Menez, entra Gori.

57′ – Primi tre cambi per la Reggina, con Inzaghi che si cautela: entrano Loiacono, Lombardi e Canotto, escono Pierozzi, Fabbian e Ricci.

51′ – La Reggina raddoppiaaa!! Ecco subito Jeremy Menez! Super taglio di Rivas, che scappa dietro la difesa (dormiente) su servizio di Cionek, stoppa alla grande e mette in mezzo per il francese, che deve solo appoggiare. Super Reggina!

49′ – Sembra partita meglio la Spal in questo inizio ripresa, anche se sono discutibili alcune scelte dell’arbitro in questa fase di gioco.

47′ – Ci prova Zanellato da fuori: Colombi blocca. E c’è il secondo giallo per gli amaranto, comminato a Pierozzi.

46′ – Comincia il secondo tempo di Spal-Reggina, si riparte dal vantaggio amaranto di Crisetig.

SECONDO TEMPO

45’+2′ – La Reggina va in vantaggio ed è meritatissimo! Palla in mezzo, respinge la difesa, piattone di Crisetig dal limite dell’area ed è 0-1. Così finisce il primo tempo. Dopo tante occasioni, la squadra di Inzaghi è riuscita ad andare avanti.

44′ – Maistro da fuori, ma è telefonato: blocca Colombi. E’ il primo tiro della Spal verso la porta. E intanto sono 4 i minuti di recupero.

41′ – Ennesima occasione della Reggina in questo primo tempo e sempre di Rivas: Ricci mette in mezzo, la palla attraversa l’area, l’honduregno spinge a botta sicura, ma respinge il portiere. Le occasioni, finora, sono praticamente di marca amaranto.

33′ – Polemiche per un contatto in area con Menez, l’arbitro gli dice di rialzarsi.

30′ – Gran girata di Ricci, palla alta, ma era fuorigioco. Meglio la Reggina, in questa prima mezz’ora.

25′ – Palo della Reggina! E’ di Rivas, che prende il legno su servizio di Pierozzi. Quando la Reggina attacca la Spal va in difficoltà.

18′ – Primo ammonito del match: è Fabbian, che aveva preso il giallo anche a Marassi.

10′ – Altra occasione per la Reggina, questa volta con il colpo di testa di Cionek. Quando affonda, la squadra di Inzaghi, è pericolosa.

3′ – Subito pimpante questo inizio: incredibile occasione fallita da Ricci, che spara alto!

1′ – Si parte! Comincia il campionato della Reggina!

PRIMO TEMPO

Spal-Reggina, le formazioni ufficiali

Inzaghi conferma quasi tutti gli uomini scelti a Genova, l’unico cambio è in porta: c’è Colombi anziché Ravaglia. Il tecnico ieri in conferenza stampa aveva affermato che avrebbe scelto all’ultimo in virtù del fatto che si tratta di due portieri titolari. L’altro dubbio è stato anche svelato e riguarda l’ala destra: c’è Ricci, e non Canotto, che compone il trio d’attacco sempre con Menez e Rivas. Tutto confermato anche in difesa e a centrocampo, con Di Chiara in panchina.

SPAL (4-3-1-2): Alfonso; Dickmann, Arena, Meccariello, Celia; Maistro, Viviani, Zanellato; Mancosu; La Mantia, Moncini. In panchina: Thiam, Almici, Dalle Mura, Peda, Tripaldelli, Varnier, Finotto, Murgia, Prati, Tunjov, Rabbi, Rauti. Allenatore: Roberto Venturato.

Reggina (4-3-3): Colombi; Pierozzi, Cionek, Gagliolo, Giraudo; Fabbian, Crisetig, Liotti; Ricci, Ménez, Rivas. In panchina: Aglietti, Ravaglia, Di Chiara, Dutu, Loiacono, Situm, Agostinelli, Lombardi, Canotto, Cicerelli, Gori, Santander. Allenatore: Filippo Inzaghi.

Arbitro: Daniele Perenzoni di Rovereto. Assistenti: Francesco Fiore di Barletta e Federico Fontani di Siena. IV ufficiale: Marco Emmanuele di Pisa. VAR: Federico La Penna di Roma 1. A-VAR: Alessio Tolfo di Pordenone.