Maltempo, alluvione nel cuore della Sicilia: province di Catania, Enna e Siracusa sott’acqua [FOTO LIVE]

/

Maltempo in Sicilia, strade letteralmente allagate in provincia di Catania

Maltempo in Sicilia– Nella notte una terribile alluvione ha colpito la Sicilia orientale e soprattutto le zone interne della piana di Catania dove sono caduti oltre 200mm di pioggia tra Mineo e Ramacca. La violenta pioggia ha causato parecchi disagi con frane, allagamenti e smottamenti. Tanti gli interventi dei soccorritori di vigili del fuoco, protezione civile, forze dell’ordine e volontari che hanno salvato diverse persone rimaste bloccate e liberato le tante auto travolte da acqua e fango. Le operazioni di soccorso sono ancora in corso e i centralini delle sale operative sono state ‘invase’ da centinaia di richieste di aiuto. Le zone maggiormente colpite sono Francofonte, Ramacca, Palagonia, Mineo, Scordia, Agira e Lentini tra le province di Catania, Enna e Siracusa dove tante persone sono dovute salire sui tetti per ripararsi dalla furia della pioggia. Ieri sera una tromba d’aria ha colpito la costa di Marina di Ragusa.

Diverse le strade allagate e chiuse dall’Anas, come un tratto della statale 417, Catania-Gela, in territorio di Mineo, la statale 385 di Palagonia, e la statale 280, Catania-Enna. A causa della violenta pioggia che ha allagato le strade, sono state chiuse le strade statali 114 dir “Della Costa Saracena” tra Carlentini (Siracusa), e la 192 “Della Valle del Dittaino”. Chiusa per fango e detriti in carreggiata la strada statale 288 “Di Aidone”, a Ramacca (Catania). La strada statale 417 “Di Caltagirone” e’ chiusa a Lentini (Siracusa) per l’esondazione del torrente Gornalunga.

La furia dell’acqua ha intrappolato anche un mezzo dei vigili del fuoco di Catania durante il nubifragio di stamattina. I quattro componenti della squadra sono rimasti bloccati per oltre tre ore dall’acqua alta circa un metro e mezzo vicino al parco archeologico di Palike’, in territorio di Mineo, e sono stati soccorsi da altri colleghi. La squadra dei vigili del fuoco malgrado la situazione di difficolta’ non ha voluto fare rientro per far fronte alle numerose richieste di aiuto.