Messina, lo sfogo di De Luca contro i sindacati: “Salteranno tanti posti di lavoro, non temo minacce”

Lo sfogo del sindaco su fb: ” I sindacati hanno aperto una guerra contro l’azione di buon governo che stiamo portando avanti per rompere le lobby che hanno messo in ginocchio Messina”

“Apprendo, senza alcun stupore, che le organizzazioni sindacali hanno aperto la guerra contro l’azione di buon governo che stiamo portando avanti per rompere le lobby che hanno messo in ginocchio la città. Inventarsi posti di lavoro nel settore pubblico con i soldi dei contribuenti non è mestiere che mi appartiene, anzi non è mio intendimento rubare questo ruolo ai soggetti che hanno stuprato la città, causando un aumento della spesa pubblica con logiche clientelari e parassitarie. Anche un Condomio va amministrato tenendo conto delle entrate effettive e non rendendo effettive le uscite e farlocche le entrate come è avvenuto nelle partecipate, dove l’irrazionale arruolamento del personale, che ha rappresentato l’illiceitá, con il beneplacito silente anche delle organizzazioni sindacali è divenuta la regola per massacrare la città. Rispetto il ruolo delle organizzazioni sindacali ma non intendo governare Messina a braccetto di chi si è dimostrato un massacratore della meritocrazia e delle speranze della città. Salteranno tanti posti di lavoro nel settore pubblico perché creati illecitamente oppure perché mantenerli sarebbe un illecito e non temo le pressioni e le minacce. Faccio notare ai signori sindacalisti che se si vuole difendere la legalitá si può cominciare ponendo fine alle assunzioni senza concorso ed alle carriere fondate su ‘mansioni superiori’ tutte da indagare. A ciascuno il proprio mestiere“- è quanto scrive il sindaco di Messina sulla sua pagina fb.