Reggio Calabria, ‘Ndrangheta: duro colpo alla cosca Alvaro, coinvolto sindaco di un Comune aspromontano [NOME e DETTAGLI]

Reggio Calabria, blitz contro la ‘Ndrangheta: duro colpo alla cosca Alvaro, fermati 2 imprenditori e il sindaco di un Comune aspromontano

È in corso dalle prime ore di questa mattina una vasta operazione del Comando Provinciale Carabinieri di Reggio Calabria, in esecuzione di un fermo di indiziato di delitto dalla Direzione Distrettuale Antimafia reggina nei confronti di appartenenti alla cosca ALVARO di Sinopoli, accusati di associazione di tipo mafioso, estorsione, truffa aggravata, trasferimento fraudolento di valori, aggravati dal metodo e dalle finalità mafiose. Complessivamente le persone fermate sono 18: tra queste anche 2 imprenditori e il sindaco di un Comune aspromontano.

Il primo cittadino sottoposto a fermo nell’ambito dell’operazione condotta dai carabinieri è il sindaco di Delianuova, Francesco Rossi, eletto 3 anni fa a capo di una lista civica: l’accusa è di associazione mafiosa. Secondo gli investigatori Rossi sarebbe stato partecipe della cosca, le cui principali attività di arricchimento illecito sarebbero state legate ad appalti per lavori pubblici.

Reggio Calabria, ‘Ndrangheta: arrestati 18 “pezzi grossi”, ci sono anche un sindaco e due imprenditori. Tutti i NOMI degli arrestati, FOTO e VIDEO