fbpx

Reggina-Parma, la probabile formazione amaranto: Bellomo tallona tutti, i principali dubbi sulla destra [GRAFICA]

Formazione Aglietti Reggina

Reggina-Parma, le possibili scelte del tecnico amaranto Alfredo Aglietti per il match di domani pomeriggio al Granillo contro il Parma di Maresca

Chiamatelo pure spettacolo. Non sappiamo (ma ce lo auguriamo) se la partita lo saprà offrire dal punto di vista tecnico, ma la grande attesa, l’ottima cornice di pubblico e il blasone di due piazze che nei primi anni Duemila rappresentavano la Serie A in provincia, è già abbastanza per definirlo spettacolo. Reggina-Parma, è qui la festa. Perché festa sarà, a prescindere. Gli amaranto non si vogliono fermare, i gialloblu si vogliono invece rilanciare. Sono ancora i grandi favoriti, ma di questo passo rischiano di perdere lo scettro. Come mister Aglietti pensa di affrontarli? Vediamo la situazione reparto per reparto.

DIFESA – C’è ancora Turati, con lo squalificato Micai che guarderà dalla tribuna e comincerà a scaldare i guantoni per giovedì. La linea a quattro dovrebbe essere confermata almeno per tre quarti rispetto a Vicenza. E a destra, invece? Resta Loiacono o torna Lakicevic? E’ una delle domande poste in conferenza al mister, ma lui non ha voluto rispondere. Il capitano ha ben figurato sabato, ma contro i velocissimi esterni emiliani serve controbattere con altrettanta rapidità di gamba. E’ Lakicevic ne ha di più.

CENTROCAMPO – Accanto all’intoccabile Crisetig potrebbe tornare Hetemaj, per riprendere il posto di Bianchi. Normali rotazioni, come le ha chiamate l’allenatore amaranto, anche in vista delle tre gare in sette giorni. Sulle fasce i soliti dubbi. O quasi. A Rivas difficilmente rinuncia, Aglietti. Dovrebbe tornare a sinistra. Idem per Menez: “gli darò continuità, ha bisogno di minutaggio perché sabato è tornato in campo a distanza di un mese”, ha detto il tecnico in conferenza, lanciandogli anche importanti messaggi. Bellomo tallona tutti: potrebbe spuntarla su Ricci, difficilmente su Menez. Il barese può giocare ovunque nei tre dietro la punta e al momento potrebbe essere davanti all’ex Monza e Sassuolo.

ATTACCO – Il bomber è sempre lui e da lì non si muove. Galabinov c’è e vuole continuare a sfondare le reti. Pronti sempre Montalto, Denis e Tumminello.

 

Reggina-Parma probabile formazione amaranto