fbpx

Reggio Calabria, via Pirgo-Lutrà abbandonata a se stessa: i cittadini provvedono alla manutenzione stradale | FOTO

/

Nessuno ascolta le segnalazioni dei cittadini di via Pirgo-Lutrà che, abbandonati, decidono di dare il via a una raccolta fondi per provvedere autonomamente alla manutenzione stradale

Il Comune non ascolta le richieste di aiuto dei cittadini che, sentendosi abbandonati a loro stessi, hanno essenzialmente due scelte: accettare lo stato delle cose, scegliendo di convivere con problematiche mortificanti per un normale tenore di vita; oppure rimboccarsi le maniche e sostituirsi alle istituzioni, prendendo in mano la situazione, seppur a proprie spese. I residenti del tratto Pirgo-Lutrà di Reggio Calabria hanno scelto la seconda opzione dando vita a una raccolta fondi che permettesse un intervento di manutenzione stradale atto a risolvere alcune problematiche presenti ormai da troppo tempo.

La situazione è stata denunciata anche alla redazione di StrettoWeb con la seguente nota: “è una segnalazione/denuncia quella dei residenti della Via Pirgo-Lutrà di Reggio Calabria, che dopo diverse segnalazioni senza riscontro per lo stato indecoroso e impraticabile di quel tratto di strada, non hanno avuto altra scelta che avviare una raccolta fondi al fine di provvedere privatamente alla pulizia e al ripristino del manto stradale. Con il prezioso contributo della ditta Iaria Demetrio e di alcuni residenti che attivamente hanno partecipato allo svolgimento dei lavori, nella giornata di mercoledì 29 giugno si sono svolte le attività di interesse.

Con un sentimento di indignazione e sconforto, i residenti ci tengono a sottolineare che, appena appreso dell’iniziativa, il Comune, la cui coscienza è sembrata svegliarsi improvvisamente, ha comunicato che avrebbe svolto i lavori per la manutenzione stradale: intervento che non è mai avvenuto poiché tardivo e inutile. Il fine e l’augurio dei cittadini abbandonati a se stessi è quello di ritrovare una rappresentanza comunale più presente e attenta ai diritti e ai bisogni dei suoi cittadini, che garantisca servizi essenziali e imprescindibili di cui l’Amministrazione è e deve essere responsabile“.