Alluvione in Calabria, ritrovato dopo 7 giorni il corpo del piccolo Nicolò nel giorno dei funerali della mamma e del fratello

Alluvione in Calabria della scorsa settimana: ritrovato il piccolo Nicolò

E’ stato ritrovato dopo una settimana il cadavere del piccolo Nicolò, il bimbo di 2 anni travolto dell’alluvione che ha colpito la Calabria la scorsa settimana. Il piccolo era con la mamma Stefania Signore, 30 anni, e il fratellino Christian, di 7 anni, anch’essi travolti dalla furia della pioggia, a Lamezia Terme. A trovare il cadavere sono stati i vigili del fuoco ed il personale della Protezione civile regionale. Il corpo e’ stato trovato a circa cinquecento metri dal luogo in cui era stato trovato il corpo della mamma del piccolo.

Le ricerche non erano mai state interrotte, grazie anche all’ausilio di droni e di un georadar del Cnr. Il corpo era nascosto sotto terra, coperto anche da un ammasso di rami e sterpaglie, trasportati dalla furia dell’acqua che travolse la famiglia che stava viaggiando a bordo di un’autovettura per rientrare a casa. Proprio oggi a Lamezia è una giornata di lutto cittadino per i funerali della mamma del piccolo Nicolò e del fratello più grande, ritrovati morti poche ore dopo la tragedia.