Di Maio a Gioia Tauro: “il Sud mai più sarà lasciato indietro”

Il vicepremier Luigi Di Maio oggi in visita a Gioia Tauro presso lo stabilimento dell’imprenditore Nino De Masi

“Il sistema bancario la deve pagare perche’ ha avuto un atteggiamento arrogante infischiandosene dei risparmiatori e dello Stato ed e’ stato protetto da ambienti politici sia in questa regione che a livello nazionale. Se vogliamo sostenere le imprese dovremo ridurre l’arroganza Di certe organizzazioni, quelle illegali e anche Di alcune legali“. “Ai calabresi dico che mai piu’ il Sud sara’ lasciato indietro“. “Il Sud – ha aggiunto Di Maio – dovra’ avere pari dignita’ e colmare il gap. Lo faremo con il reddito Di cittadinanza, con investimenti in infrastrutture, con aiuti alle imprese, la mobilita’ sostenibile, l’energia”. A dirlo il vicepremier Luigi Di Maio al termine della visita a Gioia Tauro nello stabilimento dell’imprenditore Nino De Masi, l’imprenditore che da anni vive sotto scorta dopo avere denunciato il racket delle estorsioni. Di Maio ha incontrato anche il prefetto Di Reggio Calabria Michele Di Bari, il Questore e i vertici provinciali di carabinieri e Guardia di finanza.