Categoria: CALABRIAEDITORIALINEWSREGGIO CALABRIA

Sindaci reggini ricevuti dal Principe Alberto: in programma una visita ufficiale in provincia di Reggio Calabria

I sindaci dei Comuni di Cittanova e Molochio sono stati ricevuti, al Palazzo Dei Principi di Montecarlo, da sua Altezza Serenissima Alberto II

Lo scorso lunedì, i sindaci dei Comuni di Cittanova e Molochio sono stati ricevuti, al Palazzo dei Principi di Monaco, da sua Altezza Serenissima Alberto II e nel corso della giornata e in quella precedente sono stati impegnati in ripetute riunioni con il suo staff per organizzare la visita ufficiale di sua Altezza che si svolgerà a Cittanova, Molochio e Gerace nel mese di Novembre prossimo. Il tutto si è svolto nella cornice della presentazione della nuova struttura organizzative delle Associazioni, italiana e francese, dei Siti Storici Grimaldi alla quale i due primi cittadini sono intervenuti insieme ai Sindaci degli altri Comuni che ne fanno parte. Dell’ Associazione fa anche parte il Comune di Gerace. Nella giornata monegasca la presentazione che si è svolta alla presenza del Principe Alberto è stata preceduta, presso la Sala Consiliare del Comune di Monaco, da una riunione operativa dove erano presenti tutti i rappresentanti che fanno parte dell’Associazione Italiana i quali hanno incontrato l’Assessore monegasco Jacques Pastor, il dottor Marco Colasanti Presidente della Fondazione Albert II e l’Ambasciatore Italiano a Monte Carlo Giulio Alaimo. “La presenza del Principe nei tre Comuni reggini e Siti Storici Grimaldi, oltre ad essere un evento epocale ancor più che storico, rappresenta il coronamento e allo stesso tempo l’incipit di un percorso già iniziato ma che dovrà crescere nel tempo. La vicinanza del Principato verso le nostre Comunità – hanno affermato i due primi cittadini a margine della manifestazione – è un privilegio del quale dobbiamo farne una bandiera e che dovrà essere coltivato nel tempo e al quale dovrà essere data la massima attenzione possibile. In futuro questo legame e quello con i Comuni che fanno parte dell’Associazione dovrà essere incentivato, implementato e considerato come una perla che va custodita gelosamente”.

Gaetano Luci, Palais Princie