fbpx

Reggio Calabria, locali chiusi per violazione norme anticovid. I chiarimenti dei titolari di Zio Fedele: “noi sempre impegnati a far rispettare le regole”

zio-fedele

I chiarimenti del noto locale Zio Fedele, situato in Via Zaleuco a Reggio Calabria, che è stato sanzionato durante la fase dei controlli anti-Covid disposti dalla Questura

Tramite un comunicato stampa la Questura di Reggio Calabria questa mattina ha comunicato la chiusura di aver disposto “la misura amministrativa della chiusura per 5 giorni” di due noti locali del centro città in cui gli Agenti “gli Agenti hanno verificato la presenza di assembramenti di persone”. Uno dei diretti interessati è Zio Fedele, diventato negli ultimi anni un punto di riferimento per i cittadini. Tramite la propria pagine ufficiale i titolari dell’attività tengono ad alcuni chiarimenti: “Abbiamo postato questo articolo per dire che uno dei soggetti siamo NOI…il noto locale della movida è Zio Fedele… ci teniamo a specificare che tutto lo staff si impegna a fare rispettare rigorosamente le regole anti-Covid all’interno del locale… proprio per questo, come tutti sapete, abbiamo fatto dei lavori per ampliare gli spazi all’intero, utilizziamo solo strumenti che ci permettono l’asporto, i nostri clienti entrano quattro per volta, usufruendo delle tre postazioni, entrano dall’ingresso e percorrendo il percorso adattato all’emergenza con le dovute distanze escono dal retro del locale… ci siamo trovati spesso a collaborare con le forze dell’ordine chiedendo un maggiore aiuto per mantenere l’ordine anche all’esterno… il fuori è pubblico e noi non possiamo mandare via i clienti che scelgono lo Zio, possiamo solo invitarli a rispettare le regole, mantenere le distanze e consumare in luoghi non adiacenti al locale. Quindi nel momento della riapertura noi invitiamo ancora una volta i nostri amati clienti/amici a cercare di rispettare ancora di più i vari provvedimenti cercando di essere RESPONSABILI”.