Messina, parentopoli nei servizi sociali: verso l’istituzione di una Commissione speciale d’inchiesta

/

Parentopoli nei servizi sociali al Comune di Messina: 14 consiglieri depositano l’istanza per istituire una Commissione speciale di inchiesta

Come annunciato ieri, stamane, il consigliere PD Libero Gioveni, insieme ad altri 13 consiglieri comunali, ha depositato l’istanza per istituire, ai sensi dell’art. 60 del Regolamento del Consiglio Comunale, una Commissione speciale d’inchiesta sulla gestione dei servizi sociali, a seguito delle forti denunce (riassunte anche in un dossier) fatte dal sindaco De Luca nella seduta straordinaria del Consiglio Comunale di lunedì scorso dedicata al “Salva Messina”.
Si ricorda– precisa Gioveni- che bastano, ai sensi del comma 1 del citato art. 60, i 2/5 dei consiglieri (13), per cui le 14 firme depositate già sono sufficienti per la discussione in Aula, precisando tuttavia che, proprio per la celerità che si è voluto dare alla presentazione dell’atto, no ho avuto la possibilità materiale di coinvolgere i consiglieri assenti stamane da Palazzo Zanca, che certamente potranno esprimersi direttamente all’atto della trattazione”.