fbpx

A San Lorenzo Marina un “mare” di sporcizia: residenti infuriati per il degrado, bagnanti in fuga | FOTO

/

San Lorenzo Marina, contrada Aladà da il “benvenuto” ai turisti con un “mare” di sporcizia e rifiuti

E’ arrivata l’estate e come ogni anno si rimaterializzano i problemi di degrado delle località del mare calabrese. Particolarmente critica quest’anno la situazione a Marina di San Lorenzo, dove sono state scattate (precisamente stamani) le fotografie che pubblichiamo a corredo dell’articolo. I residenti soffrono la sporcizia per la mancata raccolta della spazzatura, i bagnanti fuggono altrove per un mare così sporco che è impossibile anche soltanto pensare di bagnarsi. Grande l’indignazione per quello che doveva essere un piacevole weekend estivo al mare e si è trasformato in un incubo di sottosviluppo e degrado.

In modo particolare i residenti di Contrada Aladà stanno subendo tutte le conseguenze dei cassonetti di rifiuti stracolmi, e non raccolti da molti giorni, con tutte le conseguenze che si determinano in giornate così calde in cui la spazzatura macera e attira insetti e animali di ogni genere proprio tra le abitazioni di molti reggini che hanno in quest’area la loro seconda casa per la villeggiatura estiva e che attendono proprio il weekend per godersi la serenità e la tranquillità di una zona di mare così bella dal punto di vista naturalistico, ma così gravemente violentata dalle inefficienze umane.

Questa condizione invivibile sta quindi spingendo sempre più persone ad abbandonare Marina di San Lorenzo cercando una meta migliore: è il peggior biglietto da visita che la località del basso jonio reggino potesse dare in quest’inizio d’estate 2022.