fbpx

Reggio Calabria: arriva il via per la nuova pianta organica comunale

palazzo san giorgio Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

L’Assessore al Personale annuncia soddisfatto: “via libera al piano concorsuale, alle stabilizzazioni e all’aumento del monte orario per gli Lsu”

Con il via libera alla dotazione organica da parte della Cosfel, la Commissione per la Stabilità Finanziaria degli Enti Locali, si aprono nuovi e positivi scenari per il Comune di Reggio Calabria sul fronte del personale, “sia sul piano concorsuale, per l’assunzione di nuovi dipendenti, sia sulla stabilizzazione e l’aumento del monte orario per gli Lsu e il prosciugamento definitivo del bacino del precariato comunale”. A comunicarlo è l’assessore comunale, Francesco Gangemi, rimarcando che “grazie alla conclusione positiva dell’iter autorizzatorio da parte della Cosfel, da ora in avanti si potrà intervenire in modo concreto, diretto e risolutivo prima di tutto a favore del bacino dei precari, consentendoci di superare le incertezze e le difficoltà a cui questi lavoratori hanno dovuto far fronte fino ad oggi, mettendo così definitivamente da parte il precariato all’interno dell’Ente e rilanciando sulla prospettiva concorsuale per l’assunzione di nuovo personale”.

“L’odierno sblocco della dotazione organica – ha aggiunto l’Assessore al Personale – rappresenta infatti anche un ulteriore impulso al piano di nuove assunzioni per funzionari e dirigenti che l’amministrazione comunale ha già definito da tempo nel quadro di una precisa azione che punta a immettere nuova linfa nella macchina burocratica dell’Ente comunale che, com’è noto, da anni ormai deve fare i conti con una grave carenza d’organico in tutti i settori”. “Due risultati – specifica ancora Gangemi – che si inseriscono nella precisa e strategica programmazione a suo tempo promossa dal sindaco Falcomatà, cui si deve il merito di aver avviato questo percorso, in linea con l’indirizzo generale che ha già prodotto negli anni la stabilizzazione di tutti i precari del Comune, la salvaguardia dei livelli occupazionali in situazioni spinose come quella di Atam ed ex Multiservizi, solo per fare alcuni esempi, mettendo sempre al centro il tema del lavoro come pilastro fondante dell’azione politico-amministrativa dell’Ente”.

La novità, conclude il rappresentante di Palazzo San Giorgio, “ci consentirà di avviare finalmente la tanto attesa e necessaria stagione dei concorsi nella nostra città, dopo anni di paralisi e progressivo depauperamento della forza lavoro all’interno degli uffici comunali. E sarà anche una bella pagina per tante giovani risorse di Reggio che potranno restare nella loro terra e contribuire con le loro capacità e competenze, a migliorare l’apparato burocratico cittadino”.

Lavoro, i Consiglieri delle Liste civiche: “Svolta storica per la città e per i nostri giovani”

“Lo sblocco dell’iter burocratico che consentirà al Comune di immettere nuova forza lavoro negli uffici dell’Ente rappresenta il segno concreto del lavoro serio e rigoroso che questa amministrazione, con in testa il Sindaco Giuseppe Falcomatà che a suo tempo ha avviato con determinazione tale percorso, sta conducendo su tutti i fronti strategici che riguardano la crescita e lo sviluppo della città. Un cammino fatto di impegno, autorevolezza e forte capacità di dialogo con i tavoli decisionali nazionali e che oggi ci consente di registrare un risultato fortemente atteso e straordinariamente importante per il presente e il futuro di Reggio Calabria e dell’intera comunità cittadina”. È quanto affermano in una nota stampa i consiglieri dei gruppi delle liste civiche a sostegno della maggioranza consiliare a Palazzo San Giorgio, esprimendo il convinto plauso e la soddisfazione per il via libera della Cosfel alla dotazione organica di Palazzo San Giorgio.
“Si tratta di un momento decisivo per il Comune – proseguono i consiglieri – un punto di svolta che apre una pagina completamente nuova nella vita dell’Ente che da troppi anni vive una condizione di difficoltà amministrativa dovuta proprio alla gravissima carenza di personale che in molti casi rallenta, pesantemente, i vari procedimenti burocratici. Ed è un bellissimo segnale di fiducia e speranza anche per quanto riguarda il bacino del precariato e tutti quei lavoratori Lsu ai quali adesso si potranno dare le risposte più adeguate in termini di stabilità e sicurezza occupazionale. Un risultato che peraltro si inserisce nella più ampia strategia messa in campo dall’Amministrazione negli anni e che ha sempre messo al centro il tema del lavoro intervenendo e risolvendo le situazioni più delicate e complesse che hanno riguardato nel complesso più di un migliaio di lavoratori, pubblici e privati, che oggi possono guardare al futuro con maggiore serenità”.
Il disco verde della Cosfel, proseguono i rappresentanti di Palazzo San Giorgio, “può dunque essere considerato un passaggio di rilevanza storica per la nostra città che potrà offrire a tanti giovani preparati e a tanti validi professionisti, la grandissima opportunità di mettersi in gioco, di pianificare il proprio avvenire nella loro terra, mettendo a disposizione della collettività tutto il loro bagaglio di conoscenze e competenze in modo trasparente e meritocratico. La stagione concorsuale che è alle porte, infatti, rappresenta pertanto anche un fortissimo segnale di fiducia e speranza rivolto alle giovani generazioni alle quali non ci stancheremo mai di ripetere che è possibile costruire a Reggio Calabria un futuro gratificante e perfettamente in linea con le loro aspettative”.
Un convinto plauso, infine, “intendiamo rivolgerlo all’assessore al Personale, Gangemi, per l’impegno e la grande dedizione con cui sta seguendo, passo dopo passo, tutto l’iter procedurale che riguarda questa fondamentale partita, e naturalmente al sindaco ff Paolo Brunetti, che ha portato avanti con determinazione il programma già fissato in questi anni.  Questi risultati non arrivano certo casualmente – concludono i consiglieri di Palazzo San Giorgio –  ma sono conseguenza diretta di un’azione amministrativa che, sin dall’inizio del proprio mandato al servizio di questa città, ha anteposto i fatti alle parole”.