fbpx

Ambra Lombardo sceglie il videomaker reggino Alessandro Pecora per il video del suo matrimonio

alessandro pecora

La modella Ambra Lombardo ha convolato a nozze in Sicilia insieme all’imprenditore italo-statunitense Lorenzo Cascino

Nonostante per lavoro e per scelta viva da tempo a Milano, per il giorno del suo matrimonio ha scelto di ritornare nella sua terra d’origine, la Sicilia: così la caratteristica città barocca di Noto, perla della parte orientale dell’isola, ha fatto da cornice ad uno dei matrimoni dell’anno del mondo dello spettacolo italiano.

A convolare a nozze è stata la bellissima Ambra Lombardo, modella e volto noto di Mediaset (già concorrente del Grande Fratello e opinionista di Tiki Taka, con Piero Chiambretti), con l’imprenditore italo-statunitense Lorenzo Cascino. Un matrimonio da favola, quello tra la modella e l’uomo d’affari, supportato da una imponente macchina organizzativa che ha coinvolto fornitori da tutta Europa e, tra questi, il videomaker reggino Alessandro Pecora, reportagista tra i più apprezzati nel settore wedding in Calabria e non solo.

Alessandro è anche amico di StrettoWeb, lo conosciamo da tempo, e lo abbiamo sentito per farci raccontare qualcosa in più di questa esperienza.

Alessandro, essere ingaggiato per un matrimonio VIP è stata certamente una bella soddisfazione…

Certamente, quando arrivi ad essere contattato da una coppia di sposi che non ti conosce direttamente – e che non è del tuo territorio – ma che evidentemente si è informata e ha avuto feedback positivi sul tuo conto, vuol dire che forse aver scelto di fare di una delle tue più grandi passioni il tuo lavoro rappresenta un valore aggiunto che ti consolida giorno dopo giorno. E non solo professionalmente”.

Sei stato quindi scelto direttamente dagli sposi?

“Sì, Ambra aveva avuto una rosa di nomi per la parte video ed alla fine ha deciso che fossi io ad occuparmene. A quel punto mi ha fatto contattare dalla Wedding planner per definire tutti i dettagli”.

E per una persona che in tv ci lavora immaginiamo che il video conti parecchio…

“Infatti! E lasciatemi dire che è una grande responsabilità oltre che una bella gratificazione. Tra gli invitati c’erano produttori Mediaset, giornalisti, e che livello tra i fornitori!

Come è andata?

“È stata una giornata particolarmente intensa, per via della imponente macchina organizzativa e quindi delle tante figure coinvolte a vario titolo. E tutto ciò complica un po’ anche la mia parte di lavoro, ma è stata davvero una bella sfida: gli sposi erano davvero radiosi e felici e si è respirato per tutti un clima di festa che ha coinvolto non solo loro e i loro ospiti ma un po’ tutti noi”.

Nei mesi scorsi matrimonio.com, che è considerato il mostro sacro dei fornitori del settore wedding, ti ha incoronato tra i migliori videografi d’Italia. Prospettive per il futuro?

“Ricevere quel riconoscimento è stata davvero una piacevole sorpresa, anche perché assegnato – mi hanno spiegato – sulla base una serie di metriche oggettive e misurabili. Davvero una bella soddisfazione per me e Gabiria (sua moglie, che gestisce insieme a lui lo studio, ndr)”.

Ti occupi soltanto di video di matrimoni?

“Ovviamente mi occupo anche di comunicazione in senso più ampio ed ho clienti su progetti video e social tra diverse realtà commerciali e corporate. Diciamo che il video di matrimonio è un qualcosa che scegli e che ti sceglie, giorno dopo giorno. Un continuo innamorarsi! Ed onestamente credo che documentare le emozioni sia un gran privilegio: far tue le lacrime di un papà che accompagna una figlia all’altare, il sorriso segnato dal tempo di una nonna non appena vede la nipote con l’abito bianco, è qualcosa di davvero difficile da spiegare. Lo dico sempre: fare il tuo lavoro con passione ed empatia ti fa sembrare tutto più semplice, anche le cose apparentemente più complesse”.