Sicilia, inaugurato il nuovo centro regionale per la diagnosi e cura delle patologie da amianto. Musumeci al taglio del nastro: “Ora le bonifiche anche a Milazzo e Gela”

/

Sicilia, inaugurato all’ospedale Muscatello di Augusta il nuovo Centro di riferimento regionale per la diagnosi e cura delle patologie derivanti dall’amianto

“E’ il mantenimento di un impegno che avevo assunto fin da quando ero venuto qui da presidente della commissione Antimafia. Prendendo atto che non si era mossa foglia, ho detto un giorno spero di tornare per dare avvio al Centro che la legge regionale aveva concepito cinque anni fa. L’impegno è mantenuto grazie all’azione vigile dell’assessore Razza, al lavoro del direttore generale Ficarra che ha agito con scrupolo assieme ai suoi collaboratori, ai parlamentari della provincia di Siracusa che sono partecipi di questi processi di crescita”.

A dirlo è il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci, che oggi ha partecipato all’inaugurazione all’ospedale Muscatello di Augusta (Siracusa) del nuovo Centro di riferimento regionale per la diagnosi e cura delle patologie derivanti dall’amianto.  “E’ una struttura – ha continuato il governatore – che serve tutto il territorio regionale per le patologie da esposizione all’amianto. Ma il nostro impegno deve andare oltre: assieme al ministero dobbiamo avviare e completare la fase delle bonifiche del territorio sia in questa zona che in quelle di Milazzo e di Gela”.

Presenti al taglio del nastro anche l’assessore della Salute Ruggero Razza, il presidente della commissione Ambiente all’Assemblea regionale siciliana Giusi Savarino e il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra, “La realizzazione di questo Centro per l’amianto – ha dichiarato il presidente della quarta commissione Ambiente all’Ars – è un impulso importante per questo territorio. L’inserimento della norma in Finanziaria ha permesso a 101 Comuni siciliani di intraprendere le ricerche per sconfiggere la bomba ecologica amianto considerato che già 1400 pazienti risultano diagnosticati“.

 


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE