fbpx

Notre Dame De Paris a Reggio è un successo: quasi 10 mila ragazzi da Calabria e Sicilia! E poi tutti al Museo | FOTO

/

Oltre 9 mila ragazzi, provenienti da tutta la Calabria e da tutta la Sicilia, hanno partecipato con successo ai tre matinée per le scuole di Notre Dame De Paris. Poi alcuni di loro si sono postati al MArRC: a Reggio Calabria c’è voglia di cultura

A Reggio Calabria c’è voglia di cultura. Teatro, storia, tradizione, che parte dai più piccoli. Oltre 9 mila ragazzi, provenienti da tutta la Calabria e da tutta la Sicilia, hanno infatti partecipato con successo ai tre matinée per le scuole di Notre Dame De Paris, svoltisi al PalaCalafiore dal 26 al 28 maggio. E stasera alle ore 21:00 l’ultima replica con tutto il cast originale. “Lo spettacolo nello spettacolo”, lo ha definito Ruggero Pegna, organizzatore dell’evento che ha ringraziato “docenti, dirigenti e tutti” i ragazzi “per essere stati la più emozionante cornice all’evento più spettacolare di sempre!”

Un coinvolgimento culturale che si è spostato poi di qualche chilometro per far conoscere agli stessi ragazzi uno dei patrimoni storici più importanti della città dello Stretto: il Museo Archeologico. In questi giorni, infatti, il MArRC è stato letteralmente preso d’assalto dai numerosi presenti e curiosi. Oltre ai turisti, che hanno potuto approfittare anche del ritorno del bus scoperto, pure tanti ragazzi che, appunto, dopo lo spettacolo del PalaCalafiore hanno visitato la struttura, visionando dal vivo anche i Bronzi di Riace: “Grazie agli oltre 1800 visitatori che, oggi, ci hanno fatto visita!”, si legge nella pagina Facebook del Museo. “Dopo un lungo stop dovuto alle restrizioni dettate dalla pandemia, è davvero un piacere riabbracciare tanti ospiti nelle nostre sale. Tra questi anche molti studenti, grazie alle sinergie con Notre Dame de Paris Pagina Ufficiale!”.

Un messaggio di speranza, quello di questi giorni, nella città dello Stretto. Nonostante i numerosi problemi che quotidianamente raccontiamo e vediamo, la speranza è che la forte presenza di questi giorni al centro possa essere l’anteprima di un’estate ricca di turisti.