Allerta Meteo, Sud Italia a rischio “Uragano Mediterraneo” nei prossimi 3 giorni: Calabria e Sicilia tra le Regioni più colpite [DETTAGLI]

/

Allerta Meteo Italia, nelle prossime ore potrebbe formarsi un “Medicane”: è un vero e proprio “Uragano Mediterraneo” con caratteristiche tropicali, piogge alluvionali e venti a oltre 120km/h. Sardegna e Sicilia le Regioni più esposte

Allerta Meteo Italia – Scatta l’allarme “Medicane” nel nostro Paese: tra domani, Mercoledì 19 Settembre, e Venerdì 21 c’è il rischio che si formi un vero e proprio “Uragano Mediterraneo” tra il mar Tirreno e il Canale di Sicilia, coinvolgendo in modo molto pesante le Regioni del Centro/Sud e soprattutto le due isole maggiori con fenomeni di maltempo estremo. Non sarebbe certo la prima volta che un Uragano Mediterraneo arrivi a colpire il nostro Paese: succede sempre più frequentemente, soprattutto negli ultimi anni in cui le acque superficiali del Mar Mediterraneo sono sempre più calde per le temperature più elevate della stagione estiva. In un contesto di spiccata instabilità, mentre un poderoso anticiclone sta determinando un’altra eccezionale ondata di caldo nell’Europa centro/nord orientale dove abbiamo temperature sconvolgenti, senza precedenti nella storia, che persisteranno per tutta la settimana (fino a +35°C a nord delle Alpi tra Germania, Polonia e Repubblica Ceca, oltre i +30°C persino tra Russia e Paesi Baltici) lì dove è stata l’estate più calda di sempre al punto che è stato battuto in modo abbondante persino il record del 2003, l’Italia rimane esposta agli spifferi freschi e perturbati provenienti dal Mediterraneo occidentale e così scorrendo sul mare molto caldo, nelle prossime ore potrebbe determinarsi proprio la formazione di questo ciclone ben evidenziato dalle mappe dei precisi modelli Moloch e Bolam, elaborati dall’ISAC-CNR, che pubblichiamo nella gallery a corredo dell’articolo.

La situazione è molto seria: seppur difficile da prevedere con precisione, c’è il rischio di fenomeni estremi in modo particolare nell’estremità occidentale della Sicilia (attenzione a Palermo, Marsala, Trapani, Mazara del Vallo e Castellammare del Golfo) ma anche in altre zone colpite indirettamente dalla tempesta, che alimenterà forti temporali anche nel resto della Sicilia, in CalabriaCampania e Basilicata per l’instabilità pomeridiana e l’aria molto instabile ed esposta alla termo-convezione. In una prima fase, nella giornata di domani (Mercoledì 19 Settembre), anche la Sardegna meridionale potrebbe essere coinvolta nelle fasi di maltempo più estremo.

Seguiranno su MeteoWeb ulteriori aggiornamenti speciali nelle prossime ore.

Ecco le pagine per seguire il nowcasting in tempo reale: