Fabio Mollo cuore reggino, il regista ai microfoni di StrettoWeb: “mi sono tatuato Gebbione nel piede destro, dentro di me ci sarà sempre Reggio” [VIDEO INTERVISTA]

Fabio Mollo, regista nato a Reggio Calabria, parla della sua carriera cinematografica di successo ai microfoni di StrettoWeb

Intervistato ai microfoni di StrettoWeb, il giovane ma già affermato regista di Reggio Calabria Fabio Mollo parla dei suoi progetti futuri e della sua carriera. Il regista ha spiegato che nel 2019 girerà il suo terzo film che sarà “completamente diverso rispetto agli altri due” perché sarà un thriller in lingua inglese, “la mia più grande sfida. Spero di farcela“. Questa mattina Fabio Mollo è stato ospite al Professional Day presso l’aula Calipari di Reggio Calabria e ha raccontato ai ragazzi la sua esperienza come regista dando consigli molto utili ai giovani che una volta finiti gli studi dovranno inserirsi nel mondo del lavoro, incoraggiandoli a non abbattersi di fronte ai fallimenti ma provare sempre a credere in se stessi e nelle proprie potenzialità.

Fabio Mollo solo un mese fa ha reso pubblico un suo documentario “incompleto” su Riace, alla luce anche delle note vicende di cronaca che hanno portato il borgo reggino alla ribalta nazionale. E nell’intervista a StrettoWeb il regista reggino parla anche della sua “regginità” con una forte identità, perchè “essere cresciuto a Reggio è qualcosa che fa parte di me in modo significativo, dentro di me ci sarà sempre una parte di Reggio e una parte di Gebbione che ho anche tatuato sul piede destro“.

Fabio Mollo ai microfoni di StrettoWeb: “ho Gebbione tatuato nel piede destro, Reggio sarà sempre nel mio cuore” [VIDEO]