fbpx

Sicilia: De Luca (M5S) si schiera al fianco dei professionisti dell’emergenza Covid

Sicilia: il deputato regionale è pronto a depositare un' interrogazione parlamentare

antonio de luca m5s

“L’assessore regionale alla Salute intervenga per verificare per quali motivi l’ ASP di Messina ha deciso in maniera del tutto discrezionale e in contrasto con le linee di indirizzo emanate dallo stesso Assessorato di mettere alla porta alcune figure professionali reclutate durante l’emergenza Covid”. È quanto afferma in un comunicato stampa il deputato regionale del Movimento Cinque Stelle Antonio De Luca, pronto a depositare sul tema un’ interrogazione parlamentare. Nei giorni scorsi, l’azienda sanitaria della città dello Stretto ha infatti deciso di lasciare a casa biologi, farmacisti specializzandi, educatori professionali, assistenti sociali, collaboratori ingegneri, assistenti amministrativi.

“Non è accettabile– continua il parlamentare pentastellato – che l’azienda sanitaria di Messina abbia annunciato la rescissione del contratto con un preavviso di soli 4 giorni. Ancora una volta, come già accaduto in precedenza con psicologi e psicoterapeuti, l’ASP di Messina fa esattamente il contrario di ciò che viene indicato dall’Assessorato ignorando gli impegni assunti. È altresì gravissimo rinunciare in blocco a questo personale qualificato, che negli ultimi due anni ha garantito il funzionamento della macchina emergenziale e garantito l’espletamento di diversi servizi come la vaccinazione Covid, i tamponi, la vaccinazione Lea e Papilloma virus, la vaccinazione per l’influenza”.

“Ritengo che questa vicenda vada assolutamente approfondita e pertanto chiederò formalmente all’assessore Volo non solo di fare chiarezza in tempi brevi ma anche di trovare una soluzione per far restare in servizio questi professionisti, dei quali c’è ancora molto bisogno viste le numerose carenze di organico delle Asp e della ripresa dei contagi da Covid-19 nei cui confronti non si deve abbassare la guardia “.