fbpx

Sicilia: bimbo di 10 mesi ustionato con l’olio bollente, trapianto effettuato con la pelle dei genitori

Sicilia, il piccolo aveva lesioni di terzo grado sul 55% del corpo

elisoccorso

E’ stato dimesso dal centro Grandi ustioni dell’ospedale Cannizzaro di Catania, perché completamente guarito dopo un trapianto di pelle prelevata da un genitore, il bambino che il 4 novembre del 2022, quando aveva dieci mesi, a Catenanuova, nell’Ennese, riportò ustioni di terzo grado sul 55 per cento del corpo causate da olio bollente di una friggitrice. Trasferito con elicottero del 118 al pronto soccorso pediatrico del Cannizzaro fu preso in cura dagli specialisti per il primo trattamento delle ustioni.

Fu poi ricoverato, per sopraggiunte complicanze polmonari, nel reparto di Rianimazione pediatrica del Garibaldi Nesima di Catania. Un mese fa, una volta migliorate le condizioni generali, il piccolo paziente è stato riportato all’ospedale Cannizzaro, nel centro Grandi ustioni diretto dal dott. Rosario Ranno, dove ha potuto proseguire delle cure complesse.

Abbiamo fatto ricorso a tecniche avanzate – spiega il primario – come l’impianto di pelle donata da un genitore, che hanno portato, con interventi chirurgici multipli, a una completa guarigione“. I familiari hanno voluto ringraziare tutti i professionisti che hanno assistito il bambino: i rianimatori pediatrici del Garibaldi diretti dalla dottoressa Giusy Stancanelli, gli anestesisti del Cannizzaro diretti dal dottor Savino Borraccino, l’équipe medica e infermieristica del centro Grandi ustioni, dove il bambino dovrà tornare per i controlli periodici.