fbpx

Serie B ancora sensibile contro la violenza sulle donne: le iniziative per le gare della 21ª giornata

Tutte le iniziative previste per la 21ª giornata di Serie B e le dichiarazioni relativamente alla campagna di sensibilizzazione della Lega B contro la violenza sulle donne

Reggina-Benevento pallone rosso contro la violenza sulle donne Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Prosegue la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne che la Lega Serie B porta avanti sui campi grazie ai venti club e insieme al Dipartimento della Pubblica sicurezza – direzione centrale Polizia criminale e all’Organismo Congressuale Forense. Un impegno sempre attuale anche alla luce dei report del Ministero dell’Interno che raccontano di un fenomeno con numeri ancora troppo alti e dei recenti casi di femminicidio apparsi sulle cronache nazionali. Per questo durante la 21ª giornata della Serie BKT, in programma il prossimo weekend – si legge in un comunicato della stessa Lega – la Lega B ha organizzato una serie di iniziative per, come spiega il presidente della Lega B Mauro Balata, “non abbassare la guardia e attraverso lo straordinario veicolo comunicativo che è il calcio lanciare messaggi all’opinione pubblica affinchè questo odioso crimine, che rappresenta una violazione dei diritti umani, sia definitivamente sradicato dalla nostra società. Ringrazio l’Organismo Congressuale Forense e il Dipartimento Pubblica sicurezza direzione centrale di Polizia criminale, da sempre in prima linea per contrastare con professionalità il fenomeno, per la loro attenzione nell’appoggiare le nostre iniziative”.

Nastro rosso e led

I giocatori delle due squadre durante il cerimoniale pre-gara della 21ª giornata indosseranno al polso un nastro di colore rosso mentre sui led bordocampo apparirà la scritta No alla violenza sulle donne con l’hashtag #BASTA che riprende la campagna lanciata nel 14° turno, quando in occasione della giornata internazionale del 25 novembre si giocò con uno speciale pallone rosso accompagnandolo con diverse iniziative a supporto.

Le dichiarazioni del prefetto Rizzi – Per il Prefetto Vittorio Rizzi, vicedirettore generale della Pubblica Sicurezza – Direttore Centrale Polizia Criminale “la violenza di genere è un fenomeno complesso che ha radici antiche e che per essere contrastato richiede un’approfondita e incessante analisi interforze. Ringrazio la Lega Serie B perché oggi le squadre più amate dagli sportivi possono veicolare insieme a noi Forze di polizia un messaggio di fondamentale importanza, per promuovere un’effettiva parità di genere”.

Le dichiarazioni dell’Organismo congressuale forense“La violenza di genere è un crimine che non risparmia nessuno e che persiste ad ogni latitudine ed in ogni contesto culturale. Recentemente ha colpito drammaticamente anche una giovane avvocatessa, brava ed impegnata nel sociale che non potrà più realizzare i suoi sogni. Porteremo avanti noi le sue idee e le sue battaglie, con ancora più determinazione, onorandone la memoria. Ringraziamo la Lega Serie B e il suo presidente, Mauro Balata, per l’attenzione e sensibilità dimostrate”.

I dati di questo inizio 2023 – Presso la Direzione Centrale della Polizia Criminale, il Servizio Analisi Criminale, ufficio a connotazione interforze, tra l’altro effettua, anche attraverso l’estrapolazione di dati statistici, l’analisi di tutti gli episodi delittuosi che integrino fattispecie riconducibili alla violenza di genere. Relativamente al periodo 1 – 15 gennaio 2023 sono stati registrati 12 omicidi, con 5 vittime donne,tutte uccise in ambito familiare/affettivo;di queste, 4 hanno trovato la morte per mano del partner/ex partner. ‘Dati purtroppo inquietanti – conclude Balata – che danno una dimensione del problema e della necessità di proseguire con il massimo impegno per promuovere azioni di prevenzione e contrasto’.