fbpx

Reggio Calabria: centinaia gli studenti reggini ammessi alla seconda fase dei Campionati di Astronomia

La gara interregionale si svolgerà a Reggio al Liceo Scientifico Da Vinci. Le finali ad aprile all’Istituto “Valboite” di Cortina D’Ampezzo

“Un grande in bocca al lupo ai nostri ragazzi che si accingono a partecipare alla seconda fase dei Campionati Italiani di Astronomia. Ancora una volta il nostro territorio si conferma tra le eccellenze nazionali in campo scientifico, classificando un gran numero di studenti alle gare interregionali. La conferma dell’ottimo lavoro svolto in questi anni, grazie all’attività di divulgazione scientifica promossa da una struttura d’eccellenza come il nostro Planetarium, diretto dalla Professoressa Angela Misiano, che costituisce un vero e proprio gioiello non solo in campo scientifico, ma per ciò che riguarda anche la formazione umana dei nostri studenti”. Così in una nota il Consigliere delegato alla Cultura Filippo Quartuccio informa circa l’esito delle preselezioni per la partecipazione degli studenti calabresi ai Campionati Italiani (in passato conosciuti come Olimpiadi) di Astronomia.

Sono ben 212 i giovani calabresi, tutti aspiranti astronomi e per la stragrande maggioranza provenienti dal territorio della Città Metropolitana di Reggio Calabria, che nella calza della Befana hanno trovato l’ammissione alla seconda fase dei Campionati Italiani di Astronomia. Nei giorni scorsi sono stati pubblicati i nominativi dei ragazzi che nei giorni 14 e 15 Febbraio parteciperanno alla gara interregionale, che darà l’accesso alla finale nazionale che si svolgerà in presenza presso l’Istituto Omnicomprensivo Statale “Valboite” di Cortina D’Ampezzo (BL), da martedì 18 a venerdì 21 aprile 2023.

Le gare interregionali, della durata di due ore e mezza, si svolgeranno simultaneamente in tutta l’Italia e consisteranno in una prova scritta dedicata alla risoluzione di problemi di Astronomia, Astrofisica e Cosmologia elementare. La prova interregionale, per i residenti nella regione Calabria, si svolgerà proprio a Reggio Calabria, nell’Aula Magna del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”: giorno 14 febbraio svolgeranno la prova gli allievi della categoria Junior 1 mentre giorno 15 sarà la volta delle categorie Junior2, Senior e Master. La Giuria regionale per la Calabria è costituita da docenti dell’Università della Calabria ed è presieduta dal prof. Pierluigi Veltri, già ordinario di Astrofisica.

I Campionati di Astronomia per gli studenti della Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado, sono un’iniziativa promossa dal Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione nel programma di valorizzazione delle eccellenze e vengono organizzate dalla Società Astronomica Italiana (SAIt) in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Astrofisica. La Società Astronomica Italiana è tra i soggetti esterni accreditati per collaborare con il MI per la promozione delle eccellenze.

“Nel protocollo di intesa, recentemente rinnovato, tra il MI e la SAIt viene istituzionalmente riconosciuto il ruolo che il Planetarium Pythagoras della Città Metropolitana di Reggio Calabria svolge nella didattica e nella divulgazione delle discipline scientifiche ed in particolare dell’astronomia – spiega il Consigliere Quartuccio – siamo felici che le nostre eccellenze possano essere riconosciute sul piano nazionale ed internazionale. Un ringraziamento speciale dunque alla Professoressa Misiano ed a tutto il suo staff, per il brillante lavoro divulgativo che quotidianamente la struttura promuove e soprattutto per la passione e la dedizione che tutti i docenti rivolgono nella formazione dei nostri ragazzi”.

Soddisfazione espressa anche dallo staff del Planetarium che ha sottolineato il brillante risultato ottenuto, in linea con i successi reggini e calabresi conseguiti negli ultimi anni. “Crediamo che tutto questo debba essere motivo di orgoglio per le nostre Istituzioni – affermano – e soprattutto per la Città Metropolitana di Reggio Calabria proprietaria della struttura. E’ una buona affermazione che deve spronarci a continuare sul nostro lavoro. Per i Campionati Nazionali di Astronomia, il comitato organizzatore nazionale, al fine di consentire ai giovani di affrontare la seconda fase con serenità ed un’adeguata preparazione, organizza, a livello nazionale, in remoto, corsi di preparazione in cui verranno affrontati tutti gli argomenti oggetto della prova. Il Planetario si rende disponibile per qualsiasi chiarimento dovesse rendersi necessario”.