fbpx

Reggio Calabria, la proposta: minibus e tratta circolare per la via Reggio Campi-Cimitero

La nota dell'associazione culturale “Sensazioni Emergenti”, che lancia una proposta in merito alla viabilità cittadina: minibus tratta circolare per la via Reggio Campi-Cimitero

Atam

“In quanto associazione culturale “Sensazioni Emergenti”, ritiene sia fondamentale che oltre la cultura, vi sia attenzione a tutto ciò che ne fa anche parte. Così deve essere per i servizi in una città e i quesiti ad essi annessi, che in qualche modo sono utili e servono ad accendere la riflessione culturale e quindi l’espressione vera di una città. Per tale motivo sentiamo di dover entrare nel discorso della mobilità sostenibile cittadina. La mobilità sostenibile è un sistema ideale dei trasporti che permette di ridurre l’impatto ambientale del settore, rendendo al contempo gli spostamenti più efficienti e veloci. Per cui, chiarito questo, ci piacerebbe comprendere come sia possibile arrivare a farlo in maniera ottimale nella nostra città, che come si è notato è all’ultimo dei posti nella classifica di vivibilità”. Comincia così la nota dell’associazione culturale “Sensazioni Emergenti” – a firma Domenico Nava – che lancia una proposta in merito alla viabilità cittadina: minibus tratta circolare per la via Reggio Campi-Cimitero.

“Bene per ciò che riguarda i nuovi servizi di mobilità in car sharing, come anche l’uso delle bici o della piattaforma BIT – si legge ancora – ma ad accompagnare questo serve fortemente il servizio urbano Atam. L’arrivo dei minibus in città è stato con euforia approvato. Ed ecco che proprio in questo momento, sia utile suggerire i percorsi atti a dare una maggiore opportunità al cittadino. Noi vogliamo farlo in merito al collegamento della linea che si snoda dalla stazione centrale sino alla zona di Condera, per servire così la via Reggio Campi e zone limitrofe. Questo percorso ha dei tempi esagerati di attesa, con un collegamento snervante e a volte disatteso per il cittadino, e quindi per ciò che potrebbe essere un modo adeguato di coinvolgimento degli stessi nel piano della mobilità sostenibile”.

E da qui la proposta: “Per questo motivo riteniamo che una tratta che collega Piazza de Nava sino allo spiazzale del cimitero, avrebbe certamente una fruizione migliore sia nei tempi di percorrenza che nelle attese dei viaggiatori, e contribuirebbe ad alzare il livello di vivibilità e di sostenibilità che sembra voler essere attuato ed apprezzato, nel contesto della stessa via Reggio Campi, che ricordiamo è molto trafficata. Ma cosa limita questa opportunità? Se è stata già proposta dal comitato cittadino ma non considerata da parte dell’Atam? Ribadiamo che questi miniBus sono utili per tratte come questa, dove tecnicamente una circolare che parte dallo spiazzale del Cimitero, (oppure dalla chiesa di Condera), potrebbe arrivare in via Roma (punto di svolta per il ritorno) per poi rientrare nel percorso con tempi di attesa stimabili tutt’al più di circa 15- 20 minuti, altrimenti ci chiediamo che senso abbia parlare di cambiamento e miglioramento?”.

“Noi vorremmo – conclude l’associazione – che si possa intervenire e che chi ha competenza possa da subito migliorare il servizio cittadino iniziando proprio da questa proposta, e poi da chissà quante altre che possano creare una rete migliore di trasporto e di efficienza. Siamo certi che i residenti come anche gli studenti, che ogni mattino per recarsi a scuola o per rientrare a casa, spesso rimangono imbottigliati nel traffico con le auto dei genitori, lo gradirebbero certamente”.