fbpx

Doccia gelata al Granillo, il 2023 della Reggina comincia con una sconfitta: passa la Spal per 0-1

Reggina -Spal, tutti gli aggiornamenti in tempo reale: formazioni ufficiali, cronaca testuale live, tabellino, pagelle e dichiarazioni post gara

Reggina-Spal parata Alfonso Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Doccia gelata. Si può spiegare così, al Granillo, la prima del 2023 della Reggina. Passa la Spal, con un’autorete di Gagliolo nella ripresa. Cambi tardivi da parte di Inzaghi, la reazione c’è ma è molto confusionaria, seppur ci sia da riconoscere il solito super portiere al Granillo. Alfonso come Gori del Perugia o Paleari del Benevento. Alla fine è 0-1 e la Reggina si fa così avvicinare dal Bari. La partita. Il primo tempo le emozioni e le occasioni non sono tantissime e si concentrano quasi tutte nella seconda parte. Le occasioni sono soltanto per gli amaranto, con Fabbian e Menez. Il giovane centrocampista, che oggi festeggia 20 anni, sfiora il gol con la sua solita incornata di testa, mentre il francese ci prova a giro dal limite dell’area. In entrambi i casi è bravo Alfonso. Nella ripresa succede di tutto. La Reggina sembra un po’ in affanno, servono i cambi, ma Inzaghi inserisce solo Canotto e la Spal passa: non è un vantaggio totalmente immeritato, seppur un po’ fortuito nelle circostanze, con la goffa autorete di Gagliolo su corner. Dopodiché, più nulla, per la Spal: assedio amaranto, dentro tutti gli attaccanti e miracoli di Alfonso. L’ultima clamorosa occasione è in pieno recupero, ma il portiere avversario chiude le gambe in tempo e la palla prende un giro strano ed esce. Finisce così. Per la Reggina comincia a diventare “mal di Granillo”. Di seguito il tabellino della sfida e poi la classifica.

Reggina-Spal 0-1, il tabellino

Marcatori: 65′ aut. Gagliolo (S).

Reggina (4-3-3): Colombi; Bouah (78′ Cicerelli), Camporese (85′ Loiacono), Gagliolo, Di Chiara; Fabbian (78′ Santander), Majer, Hernani; Ricci (62′ Canotto), Ménez, Rivas (85′ Gori). In panchina: Aglietti, Contini, Giraudo, Liotti, Paura, Crisetig, Lombardi. Allenatore: Filippo Inzaghi.

SPAL (3-4-2-1): Alfonso; Peda, Varnier (79′ Arena), Dalle Mura; Dickmann (79′ Fiordaliso), Zanellato, Prati (73′ Rauti), Celia; Maistro (79′ Zuculini), Valzania; Rabbi (62′ La Mantia). In panchina: Pomini, Finotto, Almici, Oulam, Tunjov, Deme, Imputato. Allenatore: Daniele De Rossi.

Arbitro: Daniele Perenzoni di Rovereto. Assistenti: Rodolfo Di Vuolo di Castellammare di Stabia e Tiziana Trasciatti di Foligno. IV ufficiale: Enrico Gigliotti di Cosenza. VAR: Marco Serrra di Torino. A-VAR: Mattia Scarpa di Reggio Emilia.

Note – Spettatori 8 505, di cui 87 ospiti. Ammoniti: Dalle Mura (S), Ricci (R), Prati (S), Camporese (R), Canotto (R), Ménez (R). Calci d’angolo: 8-2. Recupero: 3′ pt; 6′ st.

Reggina-Spal 0-1, le pagelle di StrettoWeb: Inzaghi ritarda i cambi, Canotto il migliore

Reggina-Spal, Inzaghi: “ci stava stretto anche il pari, abbiamo fatto 30 tiri in porta”

Reggina-Spal, De Rossi: “mi scrivono ancora da Reggio per quella vecchia frase sul Granillo”

Reggina-Spal, Di Chiara: “al di là del gol non abbiamo rischiato nulla, non buttiamo tutto in aria”

Serie B, il Frosinone vince ancora e torna a +6 sulla Reggina: la classifica

CLASSIFICA SERIE B

  1. Frosinone 39
  2. Reggina 36
  3. Bari 33
  4. Genoa 33
  5. Pisa 29
  6. Cagliari 28
  7. Parma 27
  8. Ternana 26
  9. Sudtirol 26
  10. Ascoli 25
  11. Brescia 25
  12. Modena 25
  13. Palermo 25
  14. Spal 23
  15. Benevento 22
  16. Como 22
  17. Cittadella 22
  18. Venezia 20
  19. Perugia 20
  20. Cosenza 17

Reggina-Spal, la cronaca testuale live

90’+ Finisce qui: Reggina-Spal 0-1, doccia gelata al Granillo in questa prima del 2023.

90’+ – Clamorosa occasione fallita da Gori! Colpo di testa a botta sicura, Alfonso “si apre” e prende anche questo.

90′ – Continua l’assedio amaranto. E sono 6 i minuti di recupero.

84′ – Ultimi due cambi per Inzaghi: dentro Gori e Loiacono per Rivas e Camporese.

78′ – Assedio Reggina! Canotto a un passo dal pari, poi doppio cambio: entrano Cicerelli e Santander per Bouah e Fabbian.

74′ – Altra occasione per la Reggina, sempre Fabbian di testa, ma palla fuori.

69′ – Rigore per la Reggina, ma l’arbitro annulla al Var! Azione insistita sulla sinistra, palla in mezzo di Di Chiara, Canotto ci prova al volo, Alfonso respinge, ma sulla ribattuta l’ala destra arriva prima del difensore e cade in area. Penalty e grandi proteste spalline. Alla fine al Var l’arbitro corregge la decisione e ammonisce Canotto per proteste.

66′ – La Reggina risponde subito, ma Hernani spara altissimo! Contropiede letale di Rivas, palla in mezzo per il brasiliano, il quale però manda alto.

65′ – Si sblocca il match al Granillo: la Spal va avanti su corner, autorete di Gagliolo. La Reggina era sembrata in affanno in questo avvio, ma aveva comunque provato a rispondere. Doccia gelata adesso.

61′ – Primi cambi della sfida, uno per parte: La Mantia per la Spal e Canotto per la Reggina, al posto di Ricci.

60′ – Ribaltamento di fronte per la Reggina, che sfiora il gol con Fabbian in contropiede. Gli amaranto provano a scuotersi.

55′ – La Reggina sembra aver iniziato questa ripresa in affanno: spesso seconda sul pallone e non sempre lucidissima nel palleggio, ha prestato il fianco più di una volta ai pericoli della Spal. Urge qualche cambio.

49′ – La prima occasione della ripresa è ad opera della Spal, con Maistro che conclude dopo azione insistita. Ammonito Camporese per un fallo precedente in cui era stato concesso il vantaggio.

46′ – Comincia la ripersa di Reggina-Spal. La Reggina ora attaccherà verso la Curva Nord.

SECONDO TEMPO

45’+3 – Finisce il primo tempo: Reggina-Spal 0-0

45’+1 – Valzania ferma con le cattive Fabbian e si prende il giallo.

45′ – Sono tre i minuti di recupero concessi.

42′ – Proteste amaranto per un presunto fallo da rigore non fischiato a Hernani. Sul corner successivo poi Fabbian sfiora il gol di testa.

40′ – Primo giallo anche per la Reggina: ammonito Ricci.

37′ – Punizione dal limite per la Reggina: Ricci fermato sulla linea dell’area da Dalle Mura, che si becca il primo giallo della sfida. Al tiro va Di Chiara, c’è deviazione ed è corner.

35′ – Altra occasione per la Reggina: azione insistita da Corner, poi Menez dal  limite prova a giro ma Alfonso devia in corner. Nel terzo angolo di fila, Gagliolo schiaccia e la palla finisce fuori.

28′ – Non è facile, per la Reggina, sfondare il muro di questa Spal, disposta bene in campo da De Rossi. Una delle armi che gli amaranto provano a sfruttare è quella del pressing in zona pericolosa, dove la Spal palleggia rischiando qualcosa.

20′ – Prima vera occasione della partita, Reggina a un passo dal vantaggio! Azione insistita, Bouah mette una bella palla in mezzo e il solito Fabbian incorna da attaccante vero, ma Alfonso si supera e allunga la manona.

19′ – Punizione dai 30 metri per la Spal, Colombi blocca in due tempi.

16′ – La Reggina spreca una situazione ghiottissima: Menez ruba palla al centrale, ultimo ad impostare, e si invola, ma il pallone per Rivas era lento. Contropiede sprecato, ma la Spal sta rischiando troppo in fase di possesso, palleggiando anche col portiere e provando ad eludere il pressing degli amaranto.

15′ – Giallo per un componente della panchina della Spal, che ha protestato. Partita ancora bloccata sul computo di emozioni e occasioni.

7′ – Zero occasioni ancora. E’ la Reggina a fare la partita, con la solita intensità, ma la Spal si difende e prova di rimessa.

1′ – Si parte: comincia Reggina-Spal. Prima del fischio d’inizio, osservato un commovente minuto di silenzio per la scomparsa di Gianluca Vialli.

PRIMO TEMPO

Reggina-Spal, prepartita

Prepartita un po’ “movimentato” al Granillo, ma per fortuna tutto è stato risolto. A causa della mancanza di corrente, a un’ora circa dall’inizio non era possibile utilizzare i tornelli per l’ingresso dei tifosi allo stadio. Intorno alle 13.15, problema risolto e sostenitori che un po’ alla volta stanno cominciando ad assiepare i gradoni dell’impianto. Oggi non si registrerà sicuramente il record: la cornice di pubblico è decisamente al di sotto dei numeri fatti registrare nei vari big match con Genoa, Cosenza, Bari. Si attende il dato ufficiale intorno all’intervallo.

Reggina-Spal, le formazioni ufficiali

Inzaghi ha scelto il sostituto di Pierozzi: è Bouah, alla sua prima ufficiale. Loiacono in panchina, tornerà utile come primo ricambio in mezzo, data la partenza di Dutu e l’assenza di Cionek. C’è anche il giovane Paura. In caso di difesa a 3, però, possono essere adattati Liotti e Di Chiara. La Spal se la gioca col 3-4-2-1, con Maistro e Zanellato dietro Rabbi. Panchina per La Mantia.

Reggina (4-3-3): Colombi; Bouah, Camporese, Gagliolo, Di Chiara; Fabbian, Majer, Hernani; Ricci, Ménez, Rivas. In panchina: Aglietti, Contini, Giraudo, Liotti, Loiacono, Paura, Crisetig, Lombardi, Canotto, Cicerelli, Gori, Santander. Allenatore: Filippo Inzaghi.

SPAL (3-4-2-1): Alfonso; Peda, Varnier, Dalle Mura; Dickmann, Valzania, Prati, Celia; Maistro, Zanellato; Rabbi. In panchina: Pomini, Fiordaliso, Finotto, Zuculini, Arena, La Mantia, Almici, Rauti, Oulam, Tunjov, Deme, Imputato. Allenatore: Daniele De Rossi.

Arbitro: Daniele Perenzoni di Rovereto. Assistenti: Rodolfo Di Vuolo di Castellammare di Stabia e Tiziana Trasciatti di Foligno. IV ufficiale: Enrico Gigliotti di Cosenza. VAR: Marco Serrra di Torino. A-VAR: Mattia Scarpa di Reggio Emilia.