fbpx

Morte Gina Lollobrigida: quando visitò i Bronzi al Museo e quando definì Messina “città dell’ospitalità”

Due volte, di recente, Gina Lollobrigida - morta oggi - è stata sullo Stretto: tra il 2019 e il 2020, prima a Reggio e poi a Messina

/

Oggi è un giorno triste per il Cinema italiano: si è infatti spenta all’età di 95 anni Gina Lollobrigida, una delle nostre icone del grande schermo. Di recente l’attrice era stata anche a Reggio Calabria, in visita al Museo Archeologico per visitare i Bronzi di Riace. Era il 3 novembre 2019, poco più di tre anni fa, e ad annunciare la presenza dell’attrice fu il Direttore del MArRC Carmelo Malacrino: “Oggi anche la grande Gina Lollobrigida in visita al Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria! Incantata dalla bellezza del #MArRC e dei suoi Bronzi di Riace e di Porticello”, aveva scritto postando le foto, presenti a corredo dell’articolo.

In un’altra occasione, qualche mese dopo, la Lollo fu presente di nuovo sullo Stretto, ma a Messina, tornando nella città siciliana dopo oltre 60 anni. Era esattamente l’1 agosto del 2020 e l’attrice fu ospite d’onore al “Teatro Scoperto” del Vittorio Emanuele, a 62 anni dalla consegna del suo “Davide di Donatello” all’Irrera a mare, ultimo suo soggiorno a Messina. “Sono felice di essere tornata. Vi ringrazio per avermi invitato. Questa è un’occasione per vedere la Sicilia, il vostro regno, dove c’è molta ospitalità e spero di tornarci ancora”, aveva detto la Lollobrigida.