fbpx

Minaccia la compagna incinta afferrandola per il collo, uomo arrestato in Calabria

, i carabinieri della Stazione di Squillace procedevano all’arresto di un uomo per il reato previsto dall’art. 572 c.p. (maltrattamenti contro familiari e conviventi)

violenza donne

Nella tarda serata del 2 gennaio 2023, i carabinieri della Stazione di Squillace procedevano all’arresto di un soggetto classe 1978 per il reato previsto dall’art. 572 c.p. (maltrattamenti contro familiari e conviventi). Nello specifico l’uomo, dopo aver seguito la compagna, peraltro in stato di gravidanza, all’interno di un esercizio commerciale sito in Vallefiorita, la aggrediva, afferrandola per il collo, e minacciandola con un bastone in acciaio. Solo grazie all’intervento di alcuni presenti l’uomo veniva allontanato dalla donna ancora in evidente stato di agitazione.

Immediatamente dopo i militari rintracciavano l’uomo all’interno della propria abitazione e quest’ultimo consegnava ai militari il palo in acciaio, esternando, anche in questa occasione, minacce di morte all’indirizzo della convivente, ove la stessa avesse presentato denuncia.
L’attività dei Carabinieri della Stazione di Squillace ha permesso di accertare allo stato, e fatti salvi gli ulteriori approfondimenti del caso, la sistematicità delle condotte di vessazione. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria il soggetto è stato tradotto presso il carcere di Catanzaro Siano. Il procedimento pende attualmente nella fase delle indagini preliminari.

Carabinieri- violenza genere