fbpx

Danni sul lungomare, il comune di Bova Marina chiede l’intervento della Regione | FOTO

Il maltempo e le piogge registrate il 27 novembre e il 4 dicembre scorso, hanno causato sul territorio di Bova Marina smottamenti, ruscellamenti e rilevanti danni sul lungomare

/

Il maltempo e le piogge registrate il 27 novembre e il 4 dicembre scorso, hanno causato sul territorio di Bova Marina smottamenti, ruscellamenti e rilevanti danni sul lungomare tant’è che il Comune del territorio jonico ha chiesto alla Regione Calabria un intervento urgente di difesa costiera e degli abitanti. Proprio sul lungomare, le violente mareggiate hanno eroso una parte di sede stradale oltre alla distruzione dei sottoservizi allocati all’interno quali condotta idrica principale e fognaria sottomarina, causando con quest’ultima un danno ambientale di notevole entità visto che la condotta sottomarina è l’unica infrastruttura che consente lo smaltimento delle acque nere di buona parte del territorio comunale. Da una stima effettuata per la messa in sicurezza del lungomare (posizionamento massi) e ripristino delle condotte divelte, sarebbero necessari interventi per un importo di circa € 100.000,00. E nella giornata di ieri, è stato eseguito un ulteriore sopralluogo dalla Protezione Civile che, insieme al sindaco Saverio Zavettieri, all’ingegnere e responsabile dell’Ufficio tecnico del comune Rosa Greco e al dottore Luigi Mollica della Protezione civile della Regione, hanno constatato i danni subiti in seguito agli eventi meteorici.

“L’amministrazione comunale ha posto sempre l’attenzione costante sul lungomare, biglietto da visita di Bova Marina, sottoposto a varie calamità naturali dal mare e dalle fiumare – afferma l’assessore ai Lavori pubblici, ambiente e territorio Elvira Tuscano –. Anche in questa occasione, tempestiva è stata l’azione del Comune e la disponibilità della Protezione civile e dell’assessorato ai LL.PP della Regione con il quale il primo cittadino Zavettieri si è confrontato in vista dell’approvazione del progetto di completamento della difesa costiera da Brancaleone a Sant’Anna di Melito per 6.800.000.00 di euro”.

Il primo cittadino precisa inoltre che “il progetto dell’importo di 750.000.00 euro è stato inviato tempestivamente dopo le mareggiate, somma per difesa e ripristino di quella parte di lungomare e che i 100.000.00 euro stimati, sono per la messa in sicurezza assolutamente urgente per impedire maggiori pericoli nel caso di prossime mareggiate, possibili nel periodo invernale”.