fbpx

Catania, litiga con gli zii e gli butta il cane dalla finestra: arrestato 35enne

Catania, il giovane è stato arrestato dopo essere evaso dall'abitazione degli zii dove scontava i domiciliari

carabinieri arresto

Un uomo di 35 anni è stato arrestato a Catania dai carabinieri, ai quali si è consegnato dopo essere evaso dall’abitazione degli zii dove scontava i domiciliari: dopo aver litigato coi parenti ha buttato dalla finestra il loro cagnolino, che è rimasto ferito. E’ accaduto in via Capo Passero, dove una pattuglia è stata avvicinata dal 35enne. Dopo aver accompagnato l’uomo in caserma i militari sono stati avvertiti dalla centrale della richiesta d’intervento da parte degli zii dell’uomo, che hanno denunciato la fuga del nipote dalla loro abitazione e raccontato delle innumerevoli intemperanze, violenze e vessazioni che avrebbero dovuto subire da parte del nipote. Ai carabinieri la coppia ha inoltre raccontato che prima di abbandonare l’abitazione e consegnarsi spontaneamente ai militari aveva lanciato dal balcone il loro volpino.

Il giorno di Natale, dopo una ennesima lite, avrebbe inoltre messo a soqquadro la casa e sarebbe evaso dai domiciliari andando nell’abitazione di alcuni vicini, dove in quel momento si stava vegliando la salma di una donna e avrebbe danneggiato e gettato per strada alcune ghirlande di fiori. L’autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto dell’uomo e disposto la sua permanenza in custodia cautelare nel carcere di Piazza Lanza.