fbpx

Da Milazzo a Castroreale e Montalbano, i borghi più poetici del messinese diventano presepi in argilla grazie ai detenuti studenti dell’ITET-Fermi nella casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto

Barcellona Pozzo di Gotto: l’ITET E. Fermi con la Sezione Carceraria della Casa Circondariale alla chiusura dell’anno giubilare del Santuario di S. Antonio di Padova

/

Il Santuario di Sant’Antonio di Padova, noto per le sue attività nel territorio di  Barcellona Pozzo di Gotto, chiuderà Domenica 15 gennaio 2023 la “Porta Santa”; l’anno giubilare, per i 400 anni del convento, si concluderà con diverse testimonianze di fratellanza, di gioia e di amore. L’ITET Enrico Fermi con la Sezione Carceraria Geometra e Turismo della Casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto è lieto di essere presente a questo straordinario evento con l’esposizione di alcune opere in argilla cruda, su tavole in legno, realizzate dagli studenti della sezione carceraria.

All’interno della Sala Teatro del Convento, sulla scia del motto “Tu sei Bellezza”, le opere realizzate raccontano alcuni borghi dalla poetica conformazione: Castroreale, Montalbano Elicona, Novara di Sicilia ed il borgo antico di Milazzo. Case, chiese e castelli hanno preso vita dalle mani degli studenti nella realizzazione condivisa di un progetto. L’uso dell’argilla, che si lascia modellare in un continuo divenire, ha insegnato agli studenti che nulla è immutabile e che ognuno “può creare bellezza”. Durante il laboratorio, gli allievi più si immergevano in tale realizzazione e più acquistavano autostima che li rendeva liberi di esprimersi.

Affiorano così via via opere con linguaggi diversi, dalle soluzioni originali e molto poetiche. Questa esperienza è riuscita far riscoprire i messaggi della bellezza, della semplicità e della fraternità  che attraverso la speranza desiderano andare oltre le sbarre. La bellezza realizzata, così modellata e profusa, partecipa al concorso nazionale “Presepi nelle carceri italiane” indetto dall’Ispettorato Generale dei Cappellani.

I docenti della sezione carceraria dell’ITET E. Fermi ringraziano per la collaborazione e la disponibilità, in particolare, la Dott.ssa Romina Taiani, Direttore della Casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto, l’area giuridico pedagogica, l’area amministrativa contabile ed il corpo di Polizia Penitenziaria. Da parte dei docenti un grazie sincero a Fra Francesco Furore e a tutti i Frati Minori del Convento di Sant’ Antonio da Padova, un sentito ringraziamento alla  Dirigente, Prof.ssa Antonietta Amoroso, che sostiene con entusiasmo ogni opportunità di crescita degli studenti e, infine, “un grazie di cuore ai nostri allievi” concludono in un comunicato.