fbpx

Alluvione a Milazzo: stanziati 350 mila euro

Alluvione del 3 dicembre a Milazzo, la Protezione Civile stanzia 350 mila euro per il Comune

Comune Milazzo

Assegnati dalla Protezione civile 350 mila euro per supportare i costi sostenuti dal comune di Milazzo lo scorso 3 dicembre per rimuovere le situazioni di pericolo e far fronte ai gravi danni alle infrastrutture pubbliche in seguito agli eccezionali eventi meteorici del 3 dicembre scorso. Un primo ristoro in attesa delle decisioni dei governi regionale e nazionale che dovranno inviare delle somme anche per consentire un minimo ristoro a coloro che hanno perso tutti. Con queste somme dunque si riesce a fronteggiare le urgenze ma è chiaro che l’auspicio è che venga finanziato il progetto del convogliamento delle acque della Piana, tenuto conto che a Barcellona, nell’immediatezza dell’alluvione, i vertici della stessa Protezione Civile hanno chiesto progettualità ai Comuni asserendo che le risorse erano disponibili. “Nelle scorse settimane – ha affermato l’assessore ai lavori Pubblici, Santi Romagnolo – abbiamo trasmesso a Palermo, tramite la Prefettura il piano di interventi previsti per oltre 20 milioni di euro per un totale di 10 opere pubbliche. Oltre a quello del convogliamento delle acque reflue, vi sono i progetti esecutivi per la messa in sicurezza di via Bevaceto per 305 mila euro e di Croce di Mare per 244mila euro oltre al rifacimento dei muri di contenimento di via Acqueviole e via Feliciata per complessivi 366mila euro, e altro ancora”.

L’esponente della giunta Midili ha poi comunicato che sono stati appaltate dal settore Lavori pubblici la manutenzione e sostituzione di un tratto di tubazione in acciaio posta nella camera manovre del serbatoio idrico San Elmo nuovo; la riqualificazione dei marciapiedi, previa sostituzione di un tratto di condotta acque reflue ed abbattimento delle barriere architettoniche in Piazza XXV Aprile, la sostituzione di un tratto di rete idrica in Via Colonnello Bertè e l’integrazione del sistema di raccolta acque bianche nella Piazza San Papino. Via libera anche alla manutenzione, preventiva, ordinaria, correttiva e straordinaria del sistema di videosorveglianza cittadina, la rimozione alberature via dei Giardini e bonifica area ex Gobba del Cammello e ex Cupole e la sostituzione dei pali della illuminazione pubblica.