fbpx

L’Akademia Messina sbatte contro il muro Martignacco, in Friuli è sconfitta per 3-0

Non è riuscita a sovvertire i pronostici della vigilia la Desi Shipping Akademia Messina

/

Non è riuscita a sovvertire i pronostici della vigilia la Desi Shipping Akademia Messina che, a Martignacco, sbatte contro la formazione di casa dell’Itas Ceccarelli e viene sconfitta per 3-0, un passivo finale troppo rotondo forse per quanto le ragazze allenate d Coach Breviglieri hanno fatto vedere in campo. La formazione messinese, infatti, nonostante si sia trovata al cospetto di un’ottima formazione (avanti in classifica di tante lunghezze), ha giocato due set con grande determinazione ed in maniera molto ordinata, mettendo anche in difficoltà le padrone di casa che, più volte nell’arco dei primi due set, sono andate sotto e sono state costrette ad inseguire per avere la meglio sulle ospiti siciliane. Muzi & Co. hanno il demerito, dal canto loro, di non essere riuscite ad “ammazzare” il set quando si sono trovate avanti nel punteggio (in alcune occasioni anche di diverse lunghezze) e, cosi facendo, hanno permesso alla squadra allenata da Coach Gazzotti di rientrare in partita e chiudere in vantaggio le varie frazioni. Terzo ed ultimo parziale con poca verve da parte delle ospiti che, dopo l’ennesima rimonta della Itas Ceccarelli, perdono di grinta e consegnano l’agevole vittoria alle avversarie.

Partenza decisa di Akademia che, pronti via si porta subito avanti di 3. La reazione delle padrone di casa non si fa attendere e, una volta ottenuto il pari, riesce anche ad accelerare allungando fino all’importante +4, trasformato in +5 nella seconda parte del set. Nell’ultima parte di frazione arriva la bellissima reazione delle peloritane, che riescono anche ad accorciare pericolosamente ma, alla fine, Martignacco trova i punti decisivi che le consegnano il primo set (25-21). Inizio di secondo set di marca casalinga, con Modestino e compagne che allungano sul +3, prima che Muzi & Co. reagiscano in maniera veemente e trovino anche il sorpasso allungando sul +2. L’Itas Ceccarelli trova il recupero e si torna sull’equilibrio assoluto, con le due squadre che si inseguono e sorpassano a vicenda per diversi scambi. La Desi Shipping, a cavallo della metà del set, allunga sul +3 e costringe la squadra di casa a dover accelerare, trovando un lungo break che vale il +5 per Martignacco e, di fatto, spegne i tentativi di rimonta da parte di Messina (che annulla 4 set point alle ragazze di casa), consegnando anche la seconda frazione alla squadra di casa (25-22). L’equilibrio iniziale della terza frazione viene interrotto da un bel break delle ospiti che allungano fino al +3, strappo ricucito immediatamente dalle ragazze di casa che, prima firmano il pari, poi siglano il sorpasso. Da qui in poi è praticamente quasi un assolo della Itas Ceccarelli: le padrone di casa allungano lasciando indietro di diverse lunghezze le siciliane, che non riescono a trovare la reazione e si vedono costrette a consegnare anche il terzo ed ultimo set alle padrone di casa (25-17). Coach Marco Gazzotti schiera in avvio Allasia e Sironi nella diagonale palleggiatore-opposto, Wiblin e Cortella le due schiacciatrici, Capitan Modestino e Eckl al centro, Tellone libero. Coach Breviglieri risponde schierando nello lo starting six iniziale la coppia Muzi-Ebatombo sulla diagonale palleggiatore-opposto, Martilotti e Robinson sono le schiacciatrici mentre le centrali sono Catania e Martinelli. Libero Sara Ciancio.

Parte bene Akademia che, grazie al buon turno in battute dalla Martilotti, si porta avanti di 2 e riesce a tenere il vantaggio con grande determinazione, allungando anche con l’ace della Mearini (1-4). Risponde prontamente la squadra di casa e l’ace della Allasia dà la scossa alle sue, abili a ricucire lo strappo e trovare il 4-4 prima che la francese in maglia Akademia riporti Messina a punti. Ricucito lo strappo, Martignacco comincia a premere sull’acceleratore e riesce a piazzare un break importante di 4-0 che regala il massimo vantaggio alle ospiti e costringe Coach Breviglieri a spendere il suo primo time out (8-12 ed errore al servizio della squadra di casa che premia la scelta della panchina messinese). La rsposta della Desi Shipping arriva: Coach Breviglieri getta nella mischia a titolo continuativo la Faraone e tenta anche di scuotere le sue, ottenendo una reazione che, però, non è cosi veemente da impensierire le ragazze allenate da Coach Gazzotti, che riescono anche a portarsi sul prezioso +5 nella seconda parte di set (17-12). Akademia ci prova con grinta nella parte finale della prima frazione e riesce anche a portarsi a strettissimo contatto con le ragazze di casa, costringendo Coach Gazzotti a spendere il suo time out (21-20) e la scossa arriva, con due punti di fila che, nonostante una bellissima fase difensiva della squadra ospite, permettono a Martignacco di riscappare sul +3 (23-20 e time out per Messina). Al rientro in campo la Ebatombo riporta le sue a punto, ma è pronta e decisa la risposta della Eckl che dà il là alla definitiva vittoria del set da parte delle padrone di casa (25-21).

Pronti via e Martignacco si porta avanti di 3 nella seconda frazione, prima che la Ebatombo riesca ad interrompere il digiuno di punti delle sue che, poco alla volta, riescono trovano i punti necessari per confezionare una bella e preziosa rimonta che termina con il sorpasso griffato dall’ace della Robinson ed il successivo errore dell’attacco di casa che vale il +2 per Messina (5-7 e time out chiamato da Coach Gazzotti). La risposta di Martignacco non si fa attendere e la frazione torna in assoluto equilibrio, con le due squadre che si inseguono e sorpassano a vicenda. La Desi Shipping trova un nuovo mini-allungo (+2) e riesce a mantenere il vantaggio allungando anche sul massimo vantaggio (11-14), prima che la squadra di casa riesca a mettere una pezza ed interrompere l’allungo delle ospiti riuscendo, dopo diversi tentativi, a trovare prima il pari e poi il preziosissimo sorpasso (18-19 e time out della panchina ospite). Al rientro in campo lo spartito non cambia e l’Itas Ceccarelli si porta fino al +5 che non lascia scampo alle ospiti (23-18 e nuovo time out speso da Coach Breviglieri). Anche in questo caso le friulane non alzano il piede dall’acceleratore ed allungano fino al 24-18. Akademia riesce ad annullare 3 set point alla squadra di casa, costringendo Coach Gazzotti a richiamare le sue in panchina per dare la scossa necessaria per chiudere la frazione nonostante altri 2 set point annullati dalle siciliane (25-22).

Equilibrio assoluto anche nella prima parte del terzo set. Messina rompe gli equilibri e trova il momentaneo +3 (5-8), strappo ricucito immediatamente dalle ragazze di casa, che riescono anche a siglare il sorpasso ed a mantenersi avanti nel punteggio per diversi scambi. Il doppio ace della Wiblin dà il là allo strappo delle ragazze di Gazzotti, costringendo Coach Breviglieri al time out (15-11) e trovando, finalmente, la risposta della Martinelli che interrompe il digiuno delle sue. L’Itas Ceccarelli, però, è decisa a chiudere i conti e continua ad aumentare il margine di vantaggio, allungando fino al +6 e costringendo il Coach ospite e richiamare ancora una volta le sue in panchina (20-14). La musica non cambia: la reazione delle peloritane non è sufficientemente veemente per impensierire le friulane che, determinate a chiudere la contesa, gestiscono il vantaggio costruito e chiudono senza particolari problemi anche il terzo ed ultimo set (25-17).

“Partita sicuramente difficile per noi ma lo sapevamo – cosi Coach Breviglieri al termine del match – però da come avevamo iniziato tutti e tre i set le mie speranze erano di ottenere qualcosa in più. Abbiamo gestito bene la prima metà di ogni set, mentre nella seconda metà abbiamo avuto dei black-out in alcuni fondamentali che hanno di fatto determinato il risultato finale. Mi dispiace perché con una squadra particolarmente veloce come Martignacco, se non la si mette in difficoltà con il servizio allora diventa complicato. Ci eravamo ripromessi di farlo ma, purtroppo, non ci siamo riusciti. Contro muri alti noi andiamo in difficoltà ed anche oggi la Robinson ha un po’ faticato. Ma, nel complesso, sono sicuro che ci darà una grande mano per la salvezza e fino adesso sono molto contento del suo apporto”.

Itas Ceccarelli Martignacco – Desi Shipping Akademia Messina: 3-0 (25-21, 25-22, 25-17).

Itas Ceccarelli Martignacco: Cabassa ne, Allasia 5, Sironi 19, Modestino 10, Granieri ne, Lazzarin ne, Wiblin 8, Bole 9, Cortella 0, Tellone (L) 0, Eckl 5, Guzin ne. All. Gazzotti, Ass. Nicoli.

Desi Shipping Akademia Messina: Varaldo 0, Martinelli 5, Catania ne, Ciancio (L) 0, Composto ne, Martilotti 5, Mearini 6, Muzi 0, Brandi ne, Silotto 0, Robinson 13, Ebatombo 8, Faraone (L) 0. All. Breviglieri, Ass. Ferrara.

Arbitri: Claudia Angelucci di Pisa ed Antonio Lichelli di Reggio Emilia

Durata set: 24’, 27’, 22’