fbpx

Ponte sullo Stretto, l’Unione Europea: “è connessione essenziale, ci impegniamo a finanziarlo”

Ponte sullo Stretto, importanti risvolti in queste ore per la realizzazione dell'opera

ponte sullo stretto di messina

Non abbiamo discusso solo dell’inclusione” del Ponte sullo Stretto di Messina nelle Ten-T, “che c’era già, so che è molto importante per il governo italiano, abbiamo discusso dei prossimi passi e ci siamo messi a disposizione. Aspettiamo un progetto solido per finanziare la prima fase di fattibilità e poi il progetto partirà“. Lo ha detto la commissaria Ue per i Trasporti, Adina Valean, rispondendo a una domanda sull’incontro con il vicepremier Matteo Salvini. “A parte avere una intenzione, bisogna avere una fase di preparazione e poi essere pronti per la costruzione effettiva“, ha evidenziato.

Ponte sullo Stretto, Salvini: “l’obiettivo è via ai lavori entro 2 anni”

In manovra abbiamo rispristinato la società. Io mi assumo l’onore e l’onere di dare indicazioni poi ci sono ingegneri che lavorano, hanno lavorato e lavoreranno sul progetto. Penso che sia un’opera fondamentale per unire la Sicilia al resto d’Italia e l’Italia al resto d’Europa, crea lavoro vero. Spero che non ci siano i professionisti del no per bloccare queste e altre opere. Se tutto va come mi auguro e come l’Italia si augura, entro due anni partiremo con i lavori“. Lo ha detto il vice premier e ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Matteo Salvini a margine del Consiglio Ue Trasporti.

Io faccio quello che serve all’Italia. Non quello che e’ popolare“. Lo ha dichiarato il vice premier e ministro dei Trasporti, Matteo Salvini, a magine del Consiglio Ue a Bruxelles, rispondendo a una domanda su quanto sia impopolare il Ponte sullo Stretto al Nord. “E’ un’infrastrutture che non unisce Sicilia a Calabria ma l’Italia al Nord Europea. Il Ponte sullo Stretto di Messina, collegamento stabile fra Sicilia e il Continente, e’ qualcosa che e’ priorita’ per me, per il Governo, per milioni di italiani, ed e’ estremo interesse per la Commissione europea, per molti colleghi di altri Paesi che lo vedono come un completamento di un corridoio europeo fondamentale come quello che unisce il Mediterraneo alla Scandinavia“, ha evidenziato.

Oggi c’è un primo passaggio storico. La commissaria europea ai Trasporti Valean, con cui ho cenato ieri, ha detto che il Ponte dello Stretto potrà essere co-finanziato almeno in una prima fase dall’Unione europea“. Afferma il ministro Matteo Salvini. “Sono a Bruxelles dove ho terminato da pochi minuti il primo Consiglio europeo dei Trasporti. C’erano infrastrutture in ballo per il futuro del Paese, quindi dovevo essere qua. Abbiamo chiesto ulteriori finanziamenti” per alcune opere come “la Tav Torino-Lione e il tunnel di base del Brennero“, ha aggiunto.

Ponte sullo Stretto, Schifani: “bene Salvini per l’appoggio ottenuto dal commissario Valean”

Congratulazioni al ministro Salvini per l’appoggio concreto ottenuto dal commissario europeo ai Trasporti, Adina Valean, alla realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina. È un traguardo da noi tanto ambito, indispensabile per conferire finalmente alla Sicilia il ruolo che merita, quello di regione europea moderna al centro del Mediterraneo“. Lo afferma il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani.

Ponte sullo Stretto, Sammartino: “bene appoggio dall’Europa”

Questa mattina, la Commissaria ai Trasporti dell’Ue, Adina Valean, ha dato il via libera al concreto appoggio dell’Europa per la realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina. Si tratta di un autorevole riconoscimento dell’importanza di un investimento cruciale per lo sviluppo della Sicilia. Grazie a Matteo Salvini per il grande lavoro svolto in questa direzione“. Lo dichiara Luca Sammartino, vice presidente della Regione Siciliana.”La presa di posizione dell’Europa – prosegue – è infatti il frutto della decisione e della coerenza con le quali il ministro delle Infrastrutture sta difendendo e rilanciando il progetto del Ponte. Un progetto che, una volta realizzato, porterà enormi benefici ai siciliani“, conclude Sammartino.