fbpx

Unical, de Magistris terrà una lezione sulla democrazia inquinata dai poteri massomafiosi

Luigi De Magistris Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb

Martedì 15 novembre, Luigi de Magistris terrà una lezione presso l’UniCal sul tema, trattato anche nel suo ultimo libro “Fuori dal sistema”, della democrazia inquinata dai poteri massomafiosi

L’ex pm della Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro Luigi de Magistris terrà domani, martedì 15 novembre nell’aula consolidata 29B1 dell’Università della Calabria intitolata a Danilo Dolci, una lezione sulla democrazia inquinata dai poteri massomafiosi, tema oggetto del suo ultimo libro “Fuori dal sistema”, edito da Piemme.

L’incontro sarà introdotto da Giancarlo Costabile, ricercatore e docente di Storia dell’Educazione alla democrazia e alla legalità del DiCes Unical, e inizierà alle ore 11:00. De Magistris parlerà agli studenti e alle studentesse del Corso di Studio in Scienze dell’Educazione (modalità mista) che partecipano al ciclo seminariale di Pedagogia della R-Esistenza, progetto di promozione scientifica di una cultura militante dell’antimafia giunto al suo dodicesimo anno di attività. L’ex magistrato della Procura catanzarese è stato più volte ospite delle iniziative sulla legalità e sul contrasto alla cultura mafiosa organizzate dall’ateneo di Arcavacata negli ultimi anni, inaugurando nello scorso mese di maggio 2022 il primo ciclo seminariale dedicato alla definizione di un “lessico dell’antimafia”.

Le inchieste di Luigi de Magistris sono parte fondamentale di una linea investigativa che da Cordova a Gratteri ha provato negli ultimi trent’anni a destrutturare il sistema massomafioso che opera nel tessuto politico, giudiziario, produttivo e sociale della Calabria attraversandone tutti i gangli vitali. Il merito che va ascritto all’opera giudiziaria di Luigi de Magistris – che oggi deve essere pienamente storicizzata per essere collocata storiograficamente dentro la cornice della narrazione storica dell’antimafia calabrese, meridionale e nazionale – è determinato dalla sua capacità d’intuizione dei meccanismi di sottrazione del denaro pubblico a beneficio di una (sistemica) circolazione illegale di clientele mafiose e reti parallele di poteri territoriali che hanno fatto della Calabria il più grande laboratorio criminale della borghesia mafiosa in Europa nell’indifferenza del Paese e nella complicità manifesta di pezzi deviati dello Stato.

La storia delle inchieste giudiziarie di Luigi de Magistris caratterizzerà anche lo studio del potere massomafioso e dei linguaggi sociali della borghesia mafiosa che il corso di Pedagogia dell’Antimafia avvierà nel secondo semestre dell’anno accademico in fase di svolgimento, a partire dal mese di marzo 2023, all’interno del Corso di Studio in Scienze dell’Educazione erogato in presenza.

Lezione de Magistris UniCal