fbpx

“Scimmie calabresi, puzzate di ‘nduja”: ma ora per il tifoso del Vicenza è arrivata una maxi squalifica

Accolta in parte la richiesta della Procura Federale, che aveva chiesto una squalifica di 5 anni e 5 anni di divieto di accesso ai luoghi in cui si svolgono manifestazioni calcistiche

scimmie calabresi vicenza cosenza

Ricordate il tifoso del Vicenza che lo scorso maggio, nel corso del match di andata dei playout contro il Cosenza, insultò i calabresi riprendendosi in un video direttamente dallo stadio? “Scimmie calabresi, lavatevi che puzzate di ‘nduja”, le frasi che in pochissimo tempo fecero il giro di web e social, coinvolgendo anche le istituzioni. Ora, per lui, che si chiama Mattia Pendin, è arrivata una maxi squalifica. Il Tribunale Federale Territoriale del Comitato Regionale Veneto della LND, infatti, ha sanzionato il ragazzo, che è anche un calciatore (tesserato fino al 29 luglio 2021 per la società ASD Alte Ceccato), con 3 anni e il divieto, sempre per 3 anni, di accedere agli impianti sportivi in cui si svolgono manifestazioni o gare calcistiche, anche amichevoli, in ambito Figc.

Accolta dunque in parte la richiesta della Procura Federale, che aveva chiesto una squalifica di 5 anni e 5 anni di divieto di accesso ai luoghi in cui si svolgono manifestazioni calcistiche.