fbpx

Terremoto nel Golfo di Policastro: tanta paura ma nessun danno, gli ultimi aggiornamenti

  • Credit INGV
    Credit INGV
/

Paura in Calabria per il terremoto che ha scosso il Cosentino: gli ultimi aggiornamenti, il punto della situazione

Un terremoto magnitudo 5.1 ha scosso la costa della Calabria nella serata di ieri, alle 22:42: il sisma è stato localizzato dall’INGV al largo del litorale nordoccidentale Cosentino (in prossimità di Arcella, Praia a Mare, Scalea e Tortora) ad una profondità di 286 km.

La scossa è stata nettamente avvertita dalla popolazione non solo nel Cosentino, ma in tutta la Calabria. Le segnalazioni sono arrivate anche dal Catanzarese, dal Vibonese e dal Crotonese, dalla piana di Gioia Tauro e da Reggio Calabria. La paura è stata tanta, ma fortunatamente, al momento, non sono pervenute richieste di soccorso o segnalazioni di danni.

Tanta paura ma nessun danno

La paura è stata tanta, e alcune persone sono scese in strada nel timore di repliche: niente panico però, in quanto la percezione del sisma sulla terraferma è stata minima.

Per fortuna il terremoto è avvenuto ad una profondità molto elevata, circa 286 km, questo ha fatto sì che gli effetti in superficie siano stati attenuati. Profondità e magnitudo elevate hanno fatto sì che il sisma sia stato avvertito in buona parte della regione,” ha fatto sapere su Facebook la protezione civile regionale della Calabria, aggiungendo: “Non sono stati segnalati al momento danni alla Sala Operativa regionale che continua a monitorare la situazione in contatto con i sindaci dei comuni più vicini alla zona epicentrale“.

Al momento “nessuna richiesta di soccorso o segnalazione di danni” alle sale operative dei Vigili del fuoco.

A seguito dell’evento sismico registrato “al largo della costa calabrese tirrenica settentrionale, dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia a 286 km di profondità con magnitudo ML 5.1, la Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile si è messa in contatto con le strutture locali del Servizio nazionale della protezione civile. Dalle verifiche effettuate l’evento risulta avvertito dalla popolazione, ma non sono stati segnalati, al momento, danni a persone o cose,” ha confermato il Dipartimento della Protezione Civile.