fbpx

Sicilia, storia con la ex finisce male e lui spara ai cani e alla cugina

Arrestato siciliano per tentato omicidio, tentata uccisione di animali, porto abusivo di pistola e atti persecutori

uomo pistola spara

Non si sarebbe mai rassegnato alla fine della storia d’amore con la ex fidanzata e così ha commesso una serie di reati, finendo con l’arresto dei Carabinieri per tentato omicidio, tentata uccisione di animali, porto abusivo di pistola e atti persecutori. Ad aver commesso questi atti è un giovane di Gela di 22 anni, K.C., che ha continuato a perseguitare la compagna, picchiando anche i suoi familiari e arrivando anche, nella sera dello scorso 14 novembre, a sparare ai suoi due cani e alla cugina di lei.

La cugina della donna, che abita vicino alla ex del giovane, stava cenando con i suoi familiari sulla veranda di casa quando ha sentito i colpi di pistola, decidendo così di uscire fuori in cortile. Lì era presente il giovane, che si era fermato davanti al cancello dell’abitazione della ex e aveva cominciato a sparare tre colpi di pistola calibro 7.65 all’indirizzo dei due cani Corso che hanno riportato ferite, uno alla zampa e uno alla mandibola, non mortali. Poi ha esploso un altro colpo, mancando il bersaglio e fuggendo successivamente con il suo scooter. I Carabinieri a distanza di poche ore lo hanno rintracciato e sottoposto a fermo . Ieri, a seguito della richiesta della Procura di Gela, il gip Francesca Pulvirenti ha convalidato l’arresto e il ventiduenne è stato condotto in carcere.