fbpx

Sicilia, tutto pronto per la Giornata nazionale degli alberi

corbezzolo

La proposta di programma prevede lo svolgimento delle celebrazioni della Settimana della Macchia Mediterranea dal 14 al 21 novembre 2022

Il 21 novembre si celebra la Giornata nazionale degli alberi. Istituita con il Regio Decreto del 30 dicembre 1923 n° 3267 (Riordinamento e riforma della legislazione in materia di boschi e di terreni montani), che all’art. 104 così recitava: “E’ istituita nel Regno la festa degli alberi. Essa sarà celebrata ogni anno nelle forme che saranno stabilite d’accordo tra i Ministeri dell’economia nazionale e dell’istruzione pubblica”. Ufficializzata con la Legge n.10 del 14 gennaio 2013 (Norme per lo Sviluppo degli Spazi Verdi Urbani), il cui art. 1 riporta: “La Repubblica riconosce il 21 novembre quale ‘Giornata nazionale degli alberi’ al fine di perseguire, attraverso la valorizzazione dell’ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo, l’attuazione del protocollo di Kyoto, ratificato ai sensi della legge 1º giugno 2002, n. 120, e le politiche di riduzione delle emissioni, la prevenzione del dissesto idrogeologico e la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero nella cultura italiana e la vivibilità degli insediamenti urbani”. Ogni anno la Giornata è intitolata a particolari temi di rilevante valore etico, culturale e sociale.

E facendo seguito all’incontro del 9 marzo 2022 a Palermo di presentazione e insediamento del “Comitato per la Macchia Mediterranea” istituito a seguito della Deliberazione della Giunta Regionale Siciliana n. 420 del 28 novembre 2019, presso l’Assessorato Regionale all’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea e, presente la Vice Presidente dell’ARS Angela Foti, i Promotori della Carta della Macchia Mediterranea rappresentano la necessità di proporre una iniziativa di Educazione Ambientale per l’organizzazione della “Giornata Nazionale dell’Albero” (21 novembre) oramai in Sicilia dal 2019 anche “Giornata della Macchia Mediterranea” e che, come da programmazione, preveda anche il coinvolgimento delle Istituzioni Scolastiche già impegnate col progetto Futuri Cittadini Responsabili 2.0 (www.futuricittadiniresponsabili.it).

La proposta di programma prevede lo svolgimento delle celebrazioni della Settimana della Macchia Mediterranea dal 14 al 21 novembre 2022 prevedendo:

  1. Lunedì 14 novembre 2022 ore 11:00 – Incontro con le Scuole di Futuri Cittadini Responsabili 2.0 per la Giornata Nazionale degli Alberi – collegamento online;
  2. Mercoledì 16 novembre 2022 ore 9:30 – Conversazioni con i Patriarchi del Bosco di Malabotta dedicato ad Ettore Lombardo;
  3. Venerdì 18 novembre 2022 ore 9:00 – Comune di Caltagirone Convegno sulla Sughericoltura da Reddito;
  4. Venerdì 18 novembre 2022 ore 15:00 – Visita alla Base Naturalistica de il Ramarro nel Bosco di Santo Pietro;
  5. Lunedì 21 novembre 2022 ore 10:30 – Firma della Carta dei Comuni Custodi della delle Dune Costiere Mediterranee – Roma/Pomezia

L’ importante riconoscimento del Comitato Regionale della Macchia Mediterranea prende spunto da un’iniziativa spontanea assunta nel 2013 da alcuni studiosi ed esperti che convennero, nell’ambito dei rispettivi campi d’azione, di promuovere specifiche e mirate iniziative di approfondimento conoscitivo e di educazione ambientale. Si costituì, infatti, il Comitato Promotore della “Carta dei Comuni Custodi della Macchia Mediterranea” con l‘obiettivo di rendere consapevoli Istituzioni e cittadini della necessità, particolarmente in Sicilia, di tutela di questo peculiare ecosistema orientata ad attuare una selvicoltura di prevenzione finalizzata a rendere ecosostenibili le attività antropiche, contrastare gli incendi e tutelare i complessi equilibri ambientali.

I Promotori e attivi componenti, presenti quasi tutti a Palermo lo scorso marzo in occasione dell’insediamento del Comitato, sono: Prof. Francesco Maria Raimondo (PastPresident della Società Botanica Italiana), Prof. Renato Carella (Presidente dell’Associazione di Volontariato Ambientale “Ramarro Sicilia”), Ing. Francesco Cancellieri (Presidente AssoCEA Messina APS), Prof. Aurelio Angelini (docente dell’Università Kore di Enna), Prof.Giuseppe Lo Paro, (docente dell’Università di Messina), Prof.Vincenzo Piccione (già docente dell’Università di Catania) e Arch. Salvatore Scuto (già Dirigente dell’Assessorato Regionale BB. CC. AA.).

Il Comitato è impegnato da allora in attività di sensibilizzazione ambientale ed ecologica, individuando i Comuni come attori principali e custodi della Macchia Mediterranea, in quanto strettamente connessi al territorio e responsabili della sua salvaguardia. In atto oltre 100 Comuni hanno aderito alla “Carta” con delibere formalizzate. (La scorsa settimana il Comune di Basicò). Il Comitato Regionale è composto dall’Assessore Regionale all’Agricoltura Toni Scilla, dai Dirigenti Regionali dei Dipartimenti dell’Agricoltura, Ambiente, Istruzione, Beni Culturali, dal Comandante del Corpo Forestale, dal Segretario dell’Autorità di Bacino del Distretto Idrografico della Sicilia e in rappresentanza del Comitato Promotore dal Prof.Raimondo, dall’Ing.Cancellieri e dai Sindaci dei Comuni di Caltagirone e Castellamare del Golfo.

Ricordiamo quanto la ricorrenza, che si festeggia in tutta Italia, il 21 novembre di ogni anno sia legata alle Istituzione Scolastiche con una importante anteprima in ottobre: infatti fu istituita nelle giornate del 4 ottobre (Giorno di San Francesco, Patrono d’Italia, dei cultori dell’ecologia e protettore degli animali) e del 21 marzo (Giorno di San Benedetto, Patrono d’Europa) con Decreto Interministeriale del 4 agosto 2000 a firma degli allora Ministri Alfonso Pecoraro Scanio, Ministro delle Politiche Agricole, e Tullio De Mauro, Ministro della Pubblica Istruzione, quale importante occasione per stimolare una sana coscienza ecologica e la valorizzazione dei nostri patrimoni naturali, la Festa degli Alberi nelle Scuole!