fbpx

Sanità, CNaL-FIL: “aut aut a Tavolo Adduce segnale forte, Occhiuto valuti l’operato dei commissari”

CNal e FIL esprimono fiducia nei confronti dell'operato del presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto in materia di sanità

Conferenza Bronzi Roma Occhiuto

Il presidente Occhiuto, quale Commissario ad acta, sembra finalmente voler ‘rompere’ il sistema che ha determinato il collasso della Sanità calabrese, con il crollo certificato dei lea, la migrazione sanitaria più alta d’Italia, la mancata approvazione dei bilanci ed un debito fuori controllo“. È quanto si legge in un comunicato stampa a firma di Giuseppe Martorano (Segretario Generale FIL) e Enrico Maria Marino (Segretario Regionale CNaL).

L’aut aut al Tavolo Adduce affinché approvi rapidamente il Programma Operativo ed il ricorso, peraltro previsto dal piano di rientro del debito, all’assistenza della Guardia di Finanza per la ricognizione del debito, sono un segnale forte che ci fa ben sperare per il futuro della sanità regionale. – aggiungono i segretari – Al Commissario ad Acta chiediamo di procedere anche alla valutazione dell’operato di commissari e sub commissari, arrivando a definire le responsabilità o l’incapacità di chi, in questi anni, non solo non ha fatto il proprio dovere ma è stato spesso “premiato” nonostante le evidenti mancanze“.