fbpx

Orrore a Roma, strage di prostitute uccise a coltellate

Roma: tre prostitute, due cinesi e una transessuale sudamericana, uccise in pieno centro a coltellate

polizia scientifica morti Foto di Massimo Percossi / Ansa

Orrore a Roma questo pomeriggio dov’è avvenuta una vera e propria strage di prostitute nel centro storico, a due passi dal Vaticano. Tre donne prostitute, due cinesi e una transessuale sudamericana, sono state uccise a coltellate nel quartiere Prati in via Durazzo e via Ribody.

Gli investigatori della polizia stanno ricostruendo la scena del delitto maturato nel contesto del sesso a pagamento. Una delle due donne e’ morta nell’alloggio in cui abitava al primo piano, dove e’ stata aggredita e ferita a morte anche una 45enne che, probabilmente, dopo i fendenti inferti dall’assassino, ha tentato di chiedere aiuto uscendo sul pianerottolo dove poi e’ stata trovata nuda dal portiere.

Nessuna speranza di sopravvivenza, neanche per la trans brasiliana trovata cadavere nell’appartamento in via Durazzo a meno di un chilometro. Ad ucccidere la escort e’ stata, anche in questo caso, una coltellata al petto. Al momento non vi sarebbe certezza sul collegamento tra il delitto delle cinesi e della trans, ma la poca distanza tra i luoghi del crimine e le due ore tra un ritrovamento dei cadaveri e l’altro, lascerebbero pochi dubbi. Sul posto è intervenuta la Polizia che sta indagato per ricostruire la dinamica dell’accaduto. In base a quanto si apprende gli inquirenti stanno analizzando i tabulati telefonici delle tre vittime al fine di ricostruire i contatti avuti con i “clienti” nelle ultime ore.