fbpx

Reggio Calabria, nuovo distributore di carburante in città. Dove il servito costa come il self | FOTO e INFO

  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
  • Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
    Foto di Salvatore Dato / StrettoWeb
/

AP Petroli è il nuovo marchio privato che ha aperto un nuovo distributore di carburante a Reggio Calabria, più precisamente nella zona nord, ad Archi, in Via Vecchia Provinciale

Il settore dei carburanti è stato uno di quelli che tra i primi ha toccato con mano la situazione relativa alla crisi post Covid. Tra inflazione, speculazioni e guerra incombente, come non dimenticare le proteste per il caro-carburante e le successive scelte del Governo di tagliare le accise (tutt’ora in vigore) per evitare che i prezzi di benzina e diesel potessero mantenersi oltre i 2 euro, decisamente insostenibili per automobilisti e autotrasportatori. In questa situazione si inserisce AP Petroli, il nuovo marchio privato che ha aperto un nuovo distributore di carburante a Reggio Calabria, più precisamente nella zona nord, ad Archi, in Via Vecchia Provinciale.

L’attività è gestita da Antonino Principato, giovane imprenditore che nello scorso marzo si offrì di utilizzare uno dei suoi semirimorchi (è anche titolare di un’azienda di trasporti) per trasportare l’enorme quantità di merce raccolta da Reggio Calabria in direzione Ucraina, che da pochi giorni aveva iniziato a subire gli attacchi dalla Russia. Da AP Petroli la benzina costa meno. I prezzi sono tra i più bassi in città, con un servizio in più: il self service (la modalità che permette al cliente di rifornire la propria auto da solo) è in realtà sempre servito dagli stessi dipendenti che lavorano per l’attività, non mutando il proprio prezzo. Non c’è alcuna differenza tra il servizio offerto dall’attività e il self, in quanto il “fai da te” è appunto servito.

Inoltre, AP Petroli è l’unico distributore di benzina in città a mantenere il servito anche la domenica pomeriggio. Gli orari in cui è possibile usufruire del servizio, specialmente per chi non è in grado di rifornire la propria auto da solo, sono dal lunedì al sabato dalle 6 alle 20.30 e dalle 7 alle 20 la domenica. Un servizio in più, dunque, a cui si aggiungono i classici prodotti come Ad Blue, olio lubrificante, tergicristalli, profumini. A corredo dell’articolo alcune immagini dell’attività, con la presenza dell’imprenditore, dei propri collaboratori e dei prezzi esposti, che ovviamente variano di giorno in giorno ma che – come si può vedere – si mantengono tra i più bassi in città. Per conoscere ovviamente le variazioni quotidiane è possibile anche consultare la pagina Facebook di AP Petroli.