fbpx

Niente più obbligo di accettare pagamenti col Pos sotto i 30 euro

La bozza prevede che sarà un decreto del ministro delle Imprese e made in Italy, di concerto con il ministro dell’Economia e delle finanze, da adottare entro 180 giorni dall’entrata in vigore del presente provvedimento, a stabilire criteri di esclusione dall'obbligo di alcuni pagamenti

Pos Foto di Ettore Ferrari / Ansa

Stop all’obbligo di accettare pagamenti col Pos sotto i 30 euro. E’, questa, una delle misure previste dalla Legge di Bilancio 2023 del nuovo Governo. La scelta si lega a quella del tetto del contante, che dall’1 gennaio 2023 salirà a 5 mila euro. Nel testo si legge che “limitatamente alle transazioni di valore inferiore ai 30 euro”, i criteri di esclusione per “garantire la proporzionalità della sanzione e assicurare l’economicità delle transazioni in rapporto ai costi delle stesse”. Nelle more dell’adozione del decreto “sono sospesi i procedimenti ed i termini per l’adozione delle sanzioni”.

La bozza prevede che sarà un decreto del ministro delle Imprese e made in Italy, di concerto con il ministro dell’Economia e delle finanze, da adottare entro 180 giorni dall’entrata in vigore del presente provvedimento, a stabilire criteri di esclusione dall’obbligo di alcuni pagamenti. E le sanzioni, appunto, vengono sospese.