fbpx

Mondiali Qatar, stadio Education City: un “gioiello diamantato” ed ecosostenibile | FOTO

La presentazione di uno degli stadi dei Mondiali in Qatar, l'Education City, denominato "gioiello del deserto" affinché possa brillare di giorno e di notte

  • Foto di Noushad Thekkayil / Ansa
    Foto di Noushad Thekkayil / Ansa
  • Foto di Noushad Thekkayil / Ansa
    Foto di Noushad Thekkayil / Ansa
  • Foto di Noushad Thekkayil / Ansa
    Foto di Noushad Thekkayil / Ansa
  • Foto di Noushad Thekkayil / Ansa
    Foto di Noushad Thekkayil / Ansa
  • Foto di Noushad Thekkayil / Ansa
    Foto di Noushad Thekkayil / Ansa
  • Foto di Noushad Thekkayil / Ansa
    Foto di Noushad Thekkayil / Ansa
  • Foto di Noushad Thekkayil / Ansa
    Foto di Noushad Thekkayil / Ansa
/

Un “gioiello del deserto” (così è stato soprannominato), che richiama ai diamanti e che, per questo, possa brillare di giorno e notte. Quelli presenti in Qatar per il Mondiale, probabilmente non sono stadi, ma astronavi, o strane strutture provenienti dal futuro. Anche l’Education City, impianto presente nella capitale Doha e dalla capienza di 45.350, è bellissimo, luminosissimo e futuristico. Inaugurato nel giugno 2020, con qualche mese di ritardo rispetto all’iniziale dicembre 2019, è considerato uno degli stadi più ecosostenibili al mondo. Con il 20% dei materiali cosiddetti “verdi”, è un vero e proprio impianto “green” e nel 2019 ha ricevuto addirittura 5 stelle nella valutazione GSAS.

La facciata è composta da triangoli che uniti formano motivi geometrici di complessa natura, ma che assomigliano a diamanti. E, a seconda dell’angolazione da cui il sole colpisce questi triangoli, cambia anche la colorazione dei diamanti stessi e della facciata, così che lo stadio possa brillare di giorno e notte. Altro “vantaggio” è la sua presenza vicino ad altri due stadi a Doha: Khalifa a 4,5 km e Al Rayyan a 6. In pratica, è possibile guardare in un giorno tre partite in tre stadi diversi, tutti ovviamente bellissimi. Si potrà raggiungere l’impianto utilizzando la Green Line della Doha Metro e percorrendo poi 500 metri a piedi dalla stazione di Education City allo stadio. Stadio che, al termine dei Mondiali, verrà riutilizzato come centro sportivo per la comunità locale, gli studenti e i docenti. Una parte (l’anello superiore) sarà smontata e i seggiolini saranno donati. La prima gara si giocherà oggi pomeriggio, alle ore 16.00 locali (le 18.00 ora italiana) e sarà tra Danimarca e Tunisia, del gruppo D. Di seguito l’elenco completo e nella gallery scorrevole a corredo dell’articolo tutte le immagini più belle.

Martedì 22 novembre

  • Gruppo D: Danimarca-Tunisia (ore 16.00 locali e ore 14.00 in Italia)

Giovedì 24 novembre

  • Gruppo H: Uruguay-Korea Republic (ore 16.00 locali e ore 14.00 in Italia)

Sabato 26 novembre

  • Gruppo C: Polonia-Arabia Saudita (ore 16.00 locali e ore 14.00 in Italia)

Lunedì 28 novembre

  • Gruppo H: Korea Republic-Ghana (ore 16.00 locali e ore 14.00 in Italia)

Mercoledì 30 novembre

  • Gruppo D: Tunisia-Francia (ore 18.00 locali e ore 16.00 in Italia)

Venerdì 2 dicembre

  • Gruppo H: Korea Republic-Portogallo (ore 18.00 locali e ore 16.00 in Italia)

Martedì 6 dicembre

  • Ottavi di finale: 1F-2E (ore 18.00 locali e ore 16.00 in Italia)

Venerdì 9 dicembre

  • Quarti di finale: W53-W54 (ore 18.00 locali e ore 16.00 in Italia)