fbpx

Messina, Sorbello contro gli eletti del Centro/Destra: “si sono prostituiti al potere dell’amministrazione comunale”

Messina, Sorbello contro gli eletti del Centro/Destra: “genuflessi, adulano quotidianamente e fanno cannoli ad ogni occasione per chiedere ciò che spetta ai Cittadini di diritto”

“Tutti i nostri politici locali eletti a livello comunale col centrodestra si sono prostituiti al potere dell’amministrazione comunale. Genuflessi, adulano quotidianamente e fanno cannoli ad ogni occasione per chiedere ciò che spetta ai Cittadini di diritto. La lampadina, la fogna, la strada, la monnezza”, è quanto afferma l’ex consigliere comunale Salvatore Sorbello. “In questo contesto – rimarca- si sottolinea la totale assenza di opposizione di un consiglio comunale ben presto asservito alla prepotenza di un’amministrazione che non rispetta le prerogative dell’organo, ma anzi le calpesta, entrando a gamba tesa e dettando legge. Opposizione che andrebbe fatta anche solo per dignità personale e per rispetto dei diversi ruoli che i cittadini hanno voluto attribuire. Non vedo alcuna produttività nel fare consigli comunali o commissioni della durata di un quarto d’ora per approvare dai 4 ai 9 debiti fuori bilancio. Dove sono le delibere che possono aumentare la qualità della vita dei cittadini ? Nessuna produttività nell’invitare in commissione solo assessori per complimentarsi l’uno con l’altro. Dove sono le associazioni che in questi anni hanno avuto democraticamente il loro spazio per raccogliere le loro sensibilità?”, rimarca Sorbello.

“La più importante delibera annunciata – aggiunge Sorbello– sembra essere quella che toglierà il diritto di astensione del consigliere, lo stesso diritto che due membri della stessa amministrazione hanno utilizzato a Roma, trovandosi lì per caso o per volere del voto di massa dei Messinesi ipnotizzati dalle chiacchiere, poco importa. Chiedo a tutti i cittadini di centrodestra e non, di svegliarsi da questa sonnolenza controllata nella quale sperano di continuare a farci stare per altri 5 anni. Siete in tanti che mi chiedete di tornare sulla scena e combattere, ma io vi chiedo, voi cosa siete disposti a fare ? Devo restare da solo col cerino in mano come alle scorse amministrative oppure c’è qualche messinese che ancora tiene alla propria identità e vuole percorrere questo percorso insieme? Siete davvero ancora disposti a sentire le lagnanze indiscriminate contro i messinesi rei di assumere comportamenti poco civili oppure vogliamo dire una volta per tutte che i veri problemi sono quelli di chi non fa abbastanza per cambiare le cose ed ha pensato soltanto a riempirsi le tasche distribuendo tripli incarichi e sottopoltrone? Oggi ai cittadini si risponde con un “sono fuori servizio”, è davvero questo ciò che merita la città ? Non credo”, conclude Sorbello.