fbpx

Meet Tourism sbarca in Calabria per supportare la candidatura della Locride a Capitale della Cultura 2025

locri dall'alto

Meet Tourism sbarca in Calabria: una flotta di itinerari culturali a sostegno della candidatura della Locride a Capitale della Cultura 2025

Meet Tourism – Meeting Internazionale degli Itinerari Culturali e delle destinazioni d’eccellenza sbarca in Calabria, per supportare la candidatura a Capitale della Cultura 2025 della Locride, candidatura presentata dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria coordinata dal Gal Terre Locridee e da  Officine delle Idee con il sostegno della Regione Calabria e il supporto del Polo Innovazione Turismo Cultura Cassiodoro.

Si è tenuto qualche giorno fa, all’interno di FORME – Forum del Mediterraneo, l’edizione calabrese che ha completato il ciclo di incontri itineranti realizzati nell’arco dell’anno 2022 da Meet Tourism, il meeting che dal 2019 è un punto di riferimento per lo sviluppo e la valorizzazione degli itinerari culturali e delle destinazioni d’eccellenza in Italia.

All’interno della sezione “FormeLabicci – laboratori innovativi di comunità” si è tenuto l’incontro dal titolo “Progetti, Itinerari e Reti Culturali nel Mediterraneo” al quale hanno partecipato un folto numero di rappresentanti di Enti ed Istituzioni, per confrontarsi sul tema della costruzione di reti ed itinerari culturali.

Un confronto che ha posto al centro dell’attenzione il territorio della Locride: un analisi su itinerari già costituiti, reti in fase di costruzione, Enti che si sono messi a disposizione, per contribuire attraverso le proprie competenze e specificità alla valorizzazione del patrimonio identitario della candidata a capitale della cultura.

Alleanze, che guardano ad un mediterraneo comune, dove il ruolo degli itinerari e delle reti culturali si impone per la capacità di costruire dialoghi e collaborazioni: dal progetto di Immateria Festival sul patrimonio immateriale a MedFort rete di valorizzazione del patrimonio fortificato, attraverso la Via del Ferro, la rete dei siti minerari, la rete delle città dei presepi, per finire lungo le Vie di Carlo V e le antiche rotte di navigazione.

All’incontro hanno partecipato Francesco Macrì – Presidente del Gal Terre Locridee, Antonio Blandi – Project Manager Locride 2025 per Officine delle idee, Sabrina Busato – Founder Meet Tourism, Fortunato Cozzupoli – Polo Innovazione Cultura e Turismo Cassiodoro, Alberto D’Alessandro – Founder Meet Tourism, Patrizia Lupi – Generazione Mare e Direttrice Fondazione Elba, Fabrizio Mandorlini – Associazione Nazionale Città dei Presepi, Guido Mignolli – Direttore del Gal Terre Locridee, Giorgio Metastasio – Vicesindaco del Comune di Bivongi (RC),

Emanuela Panke, Itinerario Culturale Europeo ITER VITIS, Agata Patanè – Coordinatrice nazionale REMI ISPRA Rete nazionale parchi e musei minerari,  Pietrangelo Pettenò – MEDFort e Marco Polo Project, Rosa Nicoletta Tommasone – delegata per l’Italia dell’Itinerario culturale europeo “Le Vie di Carlo V”, Franco Valenti – Sindaco del Comune di Pazzano (RC), Orest Vasilko – Direttore Centro di Collaborazione Italo – Ucraina “L.Da Vinci” Università di Leopoli, ed a chiudere la lunga lista di autorevoli ospiti, Leandro Ventura – Direttore dell’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale ICPI Ministero della Cultura

Partner dell’iniziativa I.T.R.I.A., Centro Studi MEDFORT, Marco Polo Project, GENTES, UNPLI Calabria, Confartigianato Imprese Calabria, Copagri Calabria

Dall’incontro è emersa un’alleanza fondata sulla cultura e sulla valorizzazione di un patrimonio identitario ricchissimo e di grandi potenzialità, che nasce e si evolve insieme alle comunità locali, e  grazie alle competenze ed agli strumenti messi in campo dai vari soggetti porterà la Locride al centro di una progettualità dove il Mediterraneo torna ad assumere il ruolo di potente attrattore culturale, con le comunità locali protagoniste.