fbpx

Reggio Calabria, 23 diplomatici di 13 Stati impazziscono per il gelato di Cesare: “never eaten such good ice cream”

diplomatici cesare

I diplomatici hanno fatto tappa da Cesare invitati dal Vicepresidente Giusi Princi ad avere una degustazione di quello che è uno dei gelati artigianali migliori d’Italia

E’ iniziata ieri mattina a Reggio Calabria la più grande esercitazione anti sismica della storia d’Italia, “Sisma dello Stretto 2022“. Nella mattinata di ieri è stata effettuata una simulazione di un terremoto di magnitudo 6.0 e un successivo tsunami nelle acque dello Stretto di Messina e questa esercitazione si è trasformata in una grande opportunità per la promozione turistica di Reggio Calabria. In città, infatti, sono arrivati 23 osservatori internazionali appartenenti al corpo diplomatico degli stati esteri. Si tratta di una delegazione delle rappresentanze straniere in Italia con consoli, funzionari di Stato e diplomatici provenienti dalle ambasciate e dai consolati del nostro Paese.

Complessivamente sono rappresentanti di 13 Stati esteri: Stati Uniti d’America, Cina, Giappone, Gran Bretagna, Francia, Australia, Arabia Saudita, Belgio, Canada, Emirati Arabi Uniti, Malta, Svezia e Lettonia.

Trovandosi a Reggio Calabria, non poteva mancare la visita dei diplomatici da Cesare, il famoso chioschetto verde del Lungomare Falcomatà punto di attrazione per i turisti di tutto il Mondo che proprio ieri pomeriggio sono stati invitati dal Vicepresidente Giusi Princi ad avere una degustazione di quello che è uno dei gelati artigianali migliori d’Italia. Il gruppo ha avuto quindi la straordinaria opportunità di assaporare il gelato di Cesare e in modo particolare il Bergamotto di Reggio Calabria che ha raccolto grandi apprezzamenti, il Sorbetto Reggino con bergamotto e arancia belladonna e infine il Bronzato. Il gruppo, grazie all’aiuto dell’interprete, ha potuto anche ascoltare le caratteristiche del Bergamotto e la storia del Bronzato legato ai Bronzi di Riace.

I diplomatici in mattinata avevano anche visitato il Museo Nazionale della Magna Grecia con una visita guidata ai Bronzi di Riace, e in serata hanno avuto un cocktail di benvenuto sulla terrazza del Castello Aragonese. Giusi Princi, così, è riuscita a mostrare le migliori eccellenze del territorio approfittando delle poche ore disponibili, tra un buco e l’altro tra le attività del monitoraggio dell’esercitazione antisismica, per attivare contatti e sinergie con questi Paesi per il rilancio dell’immagine della città.