fbpx

Bocciato alle elezioni, Di Maio diventa inviato speciale Dell’Unione Europea

Bocciato alle elezioni, Di Maio diventa inviato speciale Dell'Unione Europea nel Golfo Persico. Ha battuto altri tre candidati

Luigi Di Maio Foto di Alessandro Di Meo / Foto Ansa

Dopo il clamoroso flop alle elezioni politiche dello scorso 25 settembre, Luigi Di Maio torna in campo con un ruolo importante. Il gruppo di esperti indipendenti che ha ricevuto mandato dall’Unione Europea di selezionare l’inviato speciale nel Golfo Persico ha indicato l’ex grillino ed ex ministro del lavoro e degli Esteri. Nel documento notificato all’Alto rappresentante per la politica estera dell’Ue, Josep Borrell, si legge infatti che “sulla base delle prestazioni fornite dai candidati si raccomanda di nominare il sig. Luigi Di Maio”.

Oltre all’ex esponente del governo Conte e Draghi, gli altri candidati erano: il cipriota Markos Kyprianou, l’ex inviato dell’Onu in Libia Jan Kubis e l’ex ministro degli Esteri e commissario Ue Dimitris Avramopoulos.