fbpx

Amantea: sequestrato un quintale di pesce non idoneo al consumo umano | FOTO

La Guardia Costiera di Amantea ha sequestrato 100 kg di pesce non idoneo al consumo umano

Nella mattinata del 11.11.2022, personale della Guardia Costiera di Amantea, nell’ambito delle ordinarie attività di controllo della filiera della pesca a tutela del consumatore coordinate dalla Capitaneria di Porto di Vibo Valentia Marina, ha sequestrato circa 100 Kg di prodotto ittico nei confronti di un soggetto intento alla vendita ambulante su area pubblica, in maniera totalmente abusiva.
Nel particolare i militari, durante il controllo, accertavano la detenzione di partite di prodotto ittico, nello specifico di alici e tonnetti alletterati, privi delle informazioni previste in materia di etichettatura e tracciabilità a tutela del consumatore.

Per tale pescato, il personale sanitario dell’Asp di Cosenza ne dichiarava l’inidoneità al consumo umano e, pertanto, ne ingiungeva la distruzione.

Le operazioni effettuate si inseriscono nella quotidiana attività della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di controllo lungo la filiera ittica e di prevenzione e repressione delle violazioni in materia di illecita commercializzazione del pescato, finalizzata alla salvaguardia degli stock ittici esistenti e della salute umana, nonché alla tutela della corretta informazione del consumatore finale, attraverso interventi di repressione degli illeciti, anche al fine di sensibilizzare i consumatori all’acquisto “consapevole” del prodotto ittico, pretendendo che esso sia, per caratteristiche e provenienza, riconducibile alla filiera ufficiale.