fbpx

“4 zampe che cambiano la vita” arriva nelle province calabresi: si parte il 4 novembre a Reggio Calabria

Dal 4 al 9 novembre, nelle province calabresi, arrivano le giornate di microchippatura gratuita per il contrasto al randagismo

Con le giornate di microchippatura gratuita in Calabria e Sicilia, prende il via la seconda fase delle attività parte del progetto “4 zampe che cambiano la vita” che LAV ha ideato per promuovere una corretta relazione con gli animali familiari. Il progetto, in collaborazione con il Ministero della Salute, ha preso il via nel maggio scorso con tavoli di piazza per la microchippatura gratuita di cani e gatti in Sardegna e Puglia.

Dalla scelta di inserire nella propria famiglia un cane o un gatto fino alla conoscenza dei loro diritti e delle leggi che li tutelano, passando per la comprensione della loro comunicazione e dei loro bisogni, il progetto si propone di sensibilizzare e informare attraverso una serie di appuntamenti di piazza che, dal 4 al 9 novembre, si terranno in alcuni Comuni della Calabria e della Sicilia, regioni interessate da un alto tasso di randagismo e dove l’obbligo di identificazione e registrazione dei cani in anagrafe degli animali d’affezione è spesso disatteso.

Presso i tavoli informativi LAV verrà distribuita la guida “4 zampe che cambiano la vita” che, oltre a fornire consigli su come comportarsi nel migliore dei modi con i cani e i gatti che vivono nelle nostre case affinché la convivenza sia serena, si propone di promuovere l’adozione responsabile di cani e gatti da canili e gattili, prevenire l’abbandono e la nascita di cucciolate che come noto sono una delle principali fonti che alimenta l’abbandono e il randagismo.

Per sensibilizzare sulla necessità della microchippatura e registrazione dei cani (obbligatoria per legge) e dei gatti (al momento facoltativa, ma consigliata e sempre utile) nell’anagrafe degli animali d’affezione, sarà inoltre possibile l’inoculazione gratuita del microchip a cani e gatti grazie alla collaborazione con le Asl veterinarie e veterinari liberi professionisti. Per poter microchippare il proprio cane o gatto sarà necessario portare con sé un documento di riconoscimento valido e il codice fiscale.

L’alto livello di partecipazione della cittadinanza nelle precedenti tappe del tour mostra l’importanza di sensibilizzare e informare su un tema cruciale come quello dell’identificazione e registrazione di cani e gatti, in particolare in Calabria dove il tasso di randagismo e abbandoni è particolarmente elevato. Ecco perché LAV coglie l’occasione per richiamare l’attenzione sulla necessità di rivedere e attualizzare la Legge Regionale 41/1990 che regolamenta la tutela degli animali, un testo datato che non contiene prescrizioni idonee e stringenti a favorire la prevenzione e una gestione efficace di un fenomeno complesso e articolato come quello del randagismo.

LE TAPPE CALABRESI DEL TOUR DI MICROCHIPPATURA GRATUITA SI TERRANNO A:

  • Reggio Calabria, venerdì 4 novembre in Piazza Biagio Camagna, dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 17:00;
  • Nicotera (VV), sabato 5 novembre in Piazza Cavour, dalle 9:30 alle 12:30;
  • Vibo Valentia, sabato 5 novembre in Corso Vittorio Emanuela (altezza Piazza Luigi Razza),
    dalle 14:30 alle 17:30;
  • Parghelia (VV), domenica 6 novembre in Piazza Europa, dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 10 alle 17:30;
  • Soverato, (CZ) martedì 8 novembre in Piazza Maria Ausiliatrice, dalle 10 alle 16;
  • Catanzaro, mercoledì 9 novembre c/o CRAS al parco della Biodiversità di Catanzaro (ingresso principale Via Vinicio Cortese 1), dalle 10 alle 14.

Le attività di microchippatura, che vedranno protagoniste le Sedi LAV in Calabria e altre regioni italiane, beneficeranno di mezzi messi gratuitamente a disposizione da Locauto, da sempre al nostro fianco per i diritti degli animali e a cui vanno i ringraziamenti LAV.