fbpx

Villa San Giovanni: la minoranza incalza l’amministrazione comunale

comune di villa san giovanni

Villa San Giovanni: la minoranza continua a intervenire su tantissimi temi che riguardano le varie problematiche attuali e cogenti che stanno creando non poche difficoltà alla cittadinanza

Si fa sempre più incalzante il lavoro della minoranza consiliare che nelle sedi istituzionali, quali il consiglio comunale di Villa San Giovanni e le commissioni consiliari, continua a intervenire su tantissimi temi che riguardano le varie problematiche attuali e cogenti che stanno creando non poche difficoltà alla cittadinanza. “In tale ottica e sempre con medesimo spirito di servizio in favore della comunità villese, noi consiglieri comunali di minoranza Santoro, Lucisano, Siclari, Calderone e De Marco -scrivono in una nota- abbiamo inteso trasmettere in questi giorni al Presidente del Consiglio Comunale, al Sindaco ed a tutti gli enti comunali preposti, una serie di interrogazioni e interpellanze in merito allo svolgimento di “buone pratiche” amministrative che sono attualmente disattese dall’attività della neo amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Giusy Caminiti. I temi sono diversi e di variegata natura e rispecchiano le annose problematiche di natura ambientale, come il continuo proliferare di nuove installazioni di stazioni radio base in Città, la continua mancata erogazione di acqua in un periodo che non era mai stato oggetto di tali problematiche e la necessità di avere una chiara trasparenza amministrativa in merito a quanto avvenuto in occasione degli eventi atmosferici avversi del 12 e 13 agosto u.s. e delle conseguenti determinazioni assunte dal Sindaco e dalla sua squadra di Governo, anche con particolare riferimento all’ordinanza sindacale del 14 ottobre u.s. n. 18″.

“Appare chiaro ed evidente che nella nostra qualità di minoranza consiliare, nel nostro ruolo propositivo ma soprattutto di controllo, non possiamo oltremodo assistere ad una totale incapacità di gestione delle suddette problematiche da parte dell’amministrazione Caminiti, nella consapevolezza che il rodaggio iniziale è terminato e che, una volta assestata la macchina amministrativa con la designazione dei dirigenti dei settori, appare assolutamente urgente dare le giuste risposte ai cittadini. Proprio a loro è rivolta la nostra attenzione in considerazione anche dei continui reclami che gli stessi, oramai solo a mezzo social, stanno riversando verso una silente amministrazione comunale che non fornisce alcun chiarimento in merito a quanto da noi denunciato. Nessuna comunicazione istituzionale arriva da Palazzo San Giovanni in merito al proliferare di antenne in Città e, anche in considerazione di una mancata attività di controllo da parte degli organi preposti, si sono viste in questi giorni chiusure arbitrarie di strade comunali a causa di interventi non comunicati alla cittadinanza tramite le dovute ordinanze per attività di installazione e/o di manutenzione dei suddetti strumenti su diversi punti del territorio. Assolutamente scandalosa sta diventando l’annosa questione della mancata erogazione di acqua che, in interi quartieri manca anche per 10/11 ore al giorno anche senza la presenza di interventi manutentivi in quel tratto di rete idrica ma per una incapacità nella gestione di tali problematiche che sta oltrepassando il limite della tolleranza e della pazienza da parte della collettività. Allo stesso modo appare assolutamente scarna di chiarezza l’attività posta in essere dall’Amministrazione Caminiti in occasione degli eventi atmosferici del 12 e 13 agosto e degli atti immediatamente successivi dei quali non è chiara la valenza amministrativa se non supportata da idonea documentazione tecnica a riguardo, come l’ordinanza sindacale 18/2022 che ha “autorizzato” lo spostamento del terreno accumulato per mesi tra la Via Riviera e la Via Salvo d’Acquisto e la sua collocazione nella Piazza delle Repubbliche Marinare, già comunque oggetto di area di cantiere adiacente anche in considerazione dei lavori di riqualificazione del lungomare cittadino. Si ritiene, pertanto, assolutamente necessario che i diretti interessati, ovvero il Sindaco e gli Assessori competenti, diano in tempi brevi le dovute risposte alle tante annose questioni di cui chiediamo che vi siano i giusti supporti tecnici per dare riscontro alle tante domande che oggi la cittadinanza si pone in una situazione di assoluto stallo amministrativo dell’Ente da parte della neo amministrazione comunale. Ovviamente l’impegno di noi consiglieri di minoranza sarà anche per il futuro ancor più propositivo verso la risoluzione delle problematiche del territorio, anche se appare totale la mancanza di coinvolgimento alle medesime da parte della maggioranza e ciò ci determina nella necessità di chiedere adeguate risposte scritte alle nostre interrogazioni per poter assolvere appieno al nostro mandato istituzionale e amministrativo nel totale ed esclusivo interesse della comunità villese”, conclude la nota.

Minoranza consiglio comunale