fbpx

Ambiente e Pianificazione del territorio, Distretto Appennino Meridionale: Vera Corbelli confermata Segretario

Vera Corbelli

Con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri Vera Corbelli confermata Segretario del Distretto Appennino Meridionale

Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, Vera Corbelli è stata confermata Segretario Generale dell’Autorità di Bacino distrettuale dell’Appennino Meridionale. Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 agosto 2022 è stato ammesso alla registrazione della Corte dei Conti lo scorso 22 settembre. La geologa esperta di pianificazione e gestione del sistema fisico ambientale ricopre l’incarico di Segretario Generale dal 2017. Già Commissario per la bonifica di Taranto dal 2014 al 2020, attuale Commissario per l’attuazione dell’intervento di messa in sicurezza e gestione dei rifiuti pericolosi e radioattivi siti nel deposito ex Cemerad di Statte/ Taranto, nonché Commissario Straordinario di Governo per la realizzazione degli interventi settore idrico.

Come si legge nel decreto visto il curriculum della Corbelli, e vista la nota prot. 16064 del 7 luglio 2022 con la quale il Ministro della Transizione Ecologica, considerati i titoli professionali e le esperienze maturate, ha proposto la geologa esperta nell’incarico di Segretario generale dell’Autorità di bacino distrettuale dell’Appenino meridionale. La durata dell’incarico è di cinque anni, a decorrere dal 14 luglio 2022.

Il Segretario Generale, si legge nel decreto, provvede agli adempimenti necessari al funzionamento dell’Autorità di bacino; cura l’istruttoria degli atti di competenza della conferenza istituzionale permanente, cui formula proposte; promuove la collaborazione tra le amministrazioni statali, regionali e locali, ai fini del coordinamento delle rispettive attività; d) cura l’attuazione delle direttive della conferenza operativa; riferisce semestralmente alla conferenza istituzionale permanente sullo stato di attuazione del Piano di bacino; cura la raccolta dei dati relativi agli interventi programmati e attuati nonché alle risorse stanziate per le finalità del Piano di bacino da parte dello Stato, delle regioni e degli enti locali e comunque agli interventi da attuare nell’ambito del distretto, qualora abbiano attinenza con le finalità del Piano medesimo, rendendoli accessibili alla libera consultazione nel sito internet dell’Autorità.

Vera Corbelli dal 2014, in seguito a nomine della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha ricoperto il ruolo di Commissario Straordinario di Governo per:

  • gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto e successivamente integrato con piano di misure a medio e lungo termine L 20/215;
  • per la progettazione, l’affidamento e la realizzazione dei lavori relativi all’adeguamento funzionale dell’impianto di depurazione di Napoli Est, (ruolo ricoperto fino ad aprile 2017);
  • per la progettazione, l’affidamento e la realizzazione dei lavori relativi al sistema depurativo dei comuni di Mondragone e Falciano del Massico.

Attualmente ricopre l’incarico di Commissario Straordinario di Governo per;

  • l’attuazione dell’intervento di messa in sicurezza e gestione dei rifiuti pericolosi e radioattivi siti nel deposito ex Cemerad di Statte/ Taranto;
  • per la realizzazione degli interventi settore Idrico ex EIPLI – Legge di Bilancio per 2019 (L.145/2018 art. 1 comma 145).

Svolge, inoltre, supporto tecnico- gestionale al Governo centrale per le tematiche di prioria competenza. Trasversalmente varie sono state le pubblicazioni tecnico – scientifiche nonché la promozione di numerosi eventi e promozioni di attività culturali scientifiche e di solidarietà. Le funzioni svolte negli anni, i numerosi contatti e relazioni a livello nazionale ed internazionale hanno consolidato il ruolo rilevante svolto e in corso di svolgimento della Dottoressa Corbelli, per le aree del centro-sud, in termini istituzionali/ tecnico/ gestionali, relativamente al governo delle risorse acqua e suolo; avendo avuto la capacità di mettere al centro dello sviluppo la sostenibilità di queste ultime, attraverso la quale incidere su una crescita sociale ed una sensibilità ambientale.

Laureata in geologia all’Università Federico II di Napoli con il massimo dei voti e con lode (1981), ha svolto oltre ad attività professionali nei territori del Centro Sud, studi e percorso tecnico – operativo con il Commissario per il bradisismo Area flegrea. Successivamente, in seguito a concorso, ha lavorato con la Regione Campania, il Gabinetto, l’Assessorato acque, l’Assessorato urbanistico- territoriale. Nell’ambito di tale attività ha avviato e definito i percorsi di pianificazione e programmazione di Bacino a livello Regionale e Nazionale (di cui alla ex L. 183/89), dando vita alla operatività dell’Autorità di Bacino Nazionale Liri, Garigliano e Volturno, con funzione prima di coordinatore e successivamente, in seguito a concorso, di Dirigente. Dal 2007 per la stessa Autorità Nazionale ha svolto il ruolo di Segretario Generale, dal 2009 ha ricoperto la funzione di coordinatore del Distretto idrografico dell’Appennino Meridionale. Dal 2017 per la stessa Autorità ricopre il ruolo di Segretario Generale del Distretto dell’Appennino Meridionale.